Eventi

03-02-2017

Viaggi e Gite della Sezione di Milano per il 2017

Un viaggio nei domini di terraferma della Serenissima e visita di Treviso con la mostra “Storie dell’Impressionismo”

da venerdì 3 a domenica 5 febbraio

Visiteremo splendidi luoghi tra i quali il Castello di Roncade, bellissima testimonianza della cultura rurale veneta; osserveremo le città di Conegliano e Vittorio Veneto, Asolo e Bassano del Grappa e la splendida Abbazia di Santa Maria a Follina, eretta su una precedente edificazione benedettina del XII sec. rivista in epoca cistercense. Andremo poi alla scoperta di Treviso con il centro storico racchiuso da una cinta muraria e il medievale Palazzo dei Trecento, sede del Consiglio della città. Sempre a Treviso vedremo anche la mostra “Storie dell’Impressionismo” allestita nel Museo di Santa Caterina con i capolavori più famosi di Monet, Renoir, Gauguin e Van Gogh provenienti dalle collezioni più rinomate del mondo.

Guida culturale: Salvatore Sutera

 

Dai Longobardi ai Borboni, testimonianze d’arte e di Corte tra il Casertano, l’Avellinese e il Beneventano

da giovedì 23 a domenica 26 febbraio

Almeno mille anni di storia dalle città romane ai barbari. Visiteremo Santa Maria Capua Vetere con il grande anfiteatro campano ed il mitreo del II-III sec. Soggiorneremo a Caserta con la sua Reggia e l’antico borgo medievale e a San Leucio e Carditello nel ricordo di Ferdinando IV di Borbone. Andremo poi alla scoperta dei siti medioevali, Sant’Agata dei Goti, il Palazzo Abbaziale di Loreto e l’Abbazia di San Guglielmo. Vedremo la splendida città di Benevento, l’enclave Pontificia nel Regno delle Due Sicilie, con la Chiesa longobarda di S. Sofia, dal 2011 patrimonio dell’Unesco, la Chiesa gotica di San Francesco, l’Arco di Traiano e il teatro romano. Ci spingeremo sino ai monti ed alle testimonianze d’arte in terra Irpina con la sua Avellino, città fondata dai Longobardi.

Guida culturale: Marco Parini

 

Uzbekistan, città di storia e leggenda sulle orme di Tamerlano      

da martedì 14 a martedì 21 marzo

Terra di Alessandro Magno, di Gengis Khan e di Tamerlano, ubicata nel cuore dell’Asia centrale, l’Uzbekistan è la più importante delle ex repubbliche sovietiche. Affascinante e ricco di bellezze naturali e storiche, oltre che culturali, vanta alcune tra le città più antiche del mondo, come Bukhara, Khiva e Samarcanda, tutte protette dall’Unesco per i loro retaggi storici e artistici, diversi centri di quella che un tempo fu la via della Seta e moltissime bellezze architettoniche. Per due millenni e mezzo culla di importanti civiltà e punto obbligato di passaggio per i mercanti e le merci in transito tra Oriente e Occidente, questo affascinante paese ha lasciato in eredità un cospicuo patrimonio artistico e culturale. Una meta da scoprire lentamente, lasciandosi incantare da quel mix di storia, colori sgargianti e profumi intensi che si percepiscono appena arrivati sul posto.

Guida culturale: Ermanno Arslan

 

Incanti d’arte e di giardini attorno al Garda

venerdì 31 marzo 2017

La Rocca e la Casa-Museo di Ugo da Como con le sue pregevoli collezioni a Lonato; il piccolo incantevole lago e l’antico borgo fortificato a Castellaro Lagusello; l’imponente Ponte Visconteo e le spettacolari fioriture primaverili del Parco Sigurtà a Valeggio.

Guida culturale: Rosa Maria Bruni Fossati

 

Lungo la via di Benedetto tra le Abbazie e i borghi medioevali del Lazio meridionale

da venerdì 14 a martedì 18 aprile

Dal misticismo di Subiaco, con i monasteri benedettini di San Benedetto e Santa Scolastica, dove fu impiantata la prima officina tipografica italiana; costeggiando le montagne sino all’Abbazia di Trisulti, un tesoro nascosto tra i monti, monumento nazionale dal 1873. Dai borghi storici di Alatri ed Anagni, città medievale a lungo sede papale, seguendo il percorso di San Benedetto sino a Cassino con la sua celeberrima e grandiosa Abbazia. Verso il mare nella storica Gaeta per poi risalire all’Abbazia gotico cistercense di Fossanova, antica sosta dei Cavalieri al ritorno dal Santo Sepolcro e ultima dimora di San Tommaso d’Aquino.

Guida culturale: Marco Parini

 

Cornovaglia e Devon: paesaggi, dimore e giardini

da martedì 9 a martedì 16 maggio

Estremo lembo di terra a Sud Ovest della Gran Bretagna, la Cornovaglia e il Devon offrono ancora oggi una costa parzialmente intatta e selvaggia, con spiagge sabbiose circondate da boschi e strette insenature. Ville, leggendari castelli medioevali, borghi di grande interesse ambientale. Sontuose dimore, magnifici giardini fioriti, splendidi parchi, vivaci e pittoreschi villaggi di pescatori, piccoli porti alle foci dei fiumi, affascinanti e drammatiche scogliere a picco sul mare, fortezze inespugnabili. Il clima mite ci permetterà di esplorare questa stretta e magica penisola, l’antica terra dei Celti, una delle zone più belle di questa magnifica isola.

Guida culturale: Hilary Smith

 

Valtellina: terra ricca di storia, di arte, di suggestivi paesaggi

sabato 27 maggio

A Morbegno Palazzo Malacrida, recentemente restaurato, con sale affrescate e giardino all’italiana, il Santuario della Beata Vergine Assunta con straordinaria ancona lignea e dipinto di Gaudenzio Ferrari; a Sacco la “camera picta” e il Museo dell’Homo Salvadego; a Teglio,  con splendida vista sulle Orobie, le Chiese di Sant’Eufemia e San Pietro e Palazzo Besta con sale affrescate.

Guida culturale: Giovanni Fossati

 

A Berlino per il Carnevale delle Culture tra Arte, Architettura e Design

da giovedì 1 a lunedì 5 giugno

Il Carnevale delle Culture è l’occasione per scoprire e riscoprire una metropoli cosmopolita e le sue diverse espressioni artistiche: dall’antica arte egizia ai costumi per il varietà, dalla Museuminsel al Kreuzberg, dal Bauhaus, anche della vicina Dessau, agli Hackesche Höfe. Prima Creative City Unesco per il Design in Europa e polo attrattivo per i creativi del mondo, Berlino ha saputo sviluppare nuovi linguaggi policentrici e sinestetici che esploreremo insieme.

Guida culturale: Antonella Andriani

 

Navigando lungo il Naviglio Grande

martedì 13 giugno

Un itinerario sull’alto corso di questo canale navigabile dove si trovano le più belle ville inserite lungo le sue coste in un contesto di paesaggi agrari nati proprio grazie alle sue acque che hanno prodotto nei secoli una eccezionale ricchezza. Navigando su un moderno battello, visiteremo le località di: Castelletto di Cuggiono, con il più antico ponte sul Naviglio Grande; Rubone, con una delle prime torri di avvistamento sul canale; Bernate Ticino, con la splendida Canonica Agostiniana; Boffalora sopra Ticino, con i portici quattrocenteschi fino ad arrivare a Robecco sul Naviglio, nota per le splendide ville di delizia che si affacciano sul Naviglio Grande.

Guida culturale: Umberto Vascelli Vallara e Guido Rosti Cesari

 

Bretagna, terra antica di cultura e tradizioni

da giovedì 22 a lunedì 26 giugno

Un viaggio nella Bretagna storica, “lungo le coste del nord sino al finis terrae”. Dal fascino di Mont Saint Michel a Saint Malò, la splendida città di Chateaubriand, con il suo castello fortificato sulle rive del mare, sino alla costa di granito rosa di Ploumanac’h. Ammireremo i calvari bretoni e le antiche atmosfere della foresta di Brocelandia, luogo incantato che fa da sfondo alle vicende di re Artù, sino al finis terrae di Giulio Cesare ed i misteriosi allineamenti di Carnac, non tralasciando i borghi storici di Quimper e Vannes, con la tipica architettura bretone, passando da Nantes con il suo famoso Castello e terminando il nostro viaggio sotto le volte gotiche della Cattedrale di Chartres tra fede e medioevo. Guida culturale: Marco Parini

 

Copenaghen e i Castelli reali della Danimarca

da giovedì 13 a lunedì 17 luglio

La Danimarca è un paese magico, tutto da scoprire, un luogo inaspettato, placido e bellissimo tra antico e moderno, con un’atmosfera fiabesca sempre presente. Visiteremo Copenaghen, la splendida capitale, città a misura d’uomo brulicante di vita, con il suo centro storico nell’isola affusolata di Slotsholmen, e poi Roskilde, città immersa nel verde con il suo museo delle navi vichinghe e la meravigliosa cattedrale in mattoni gotica. Vedremo poi il rinascimentale Kronborg, il “Castello di Amleto”, patrimonio dell’Unesco dal 2000, e il Palazzo di Fredensborg, dimora estiva dei reali danesi, con il suo giardino barocco.

Guida culturale: Alberto Ferruzzi

 

Valchiavenna: scrigno di arte e di natura

sabato 23 settembre

A Piuro Palazzo Vertemate-Franchi con sontuose sale arredate, chiesa di San Martino di Aurogo, la più antica della Valchiavenna, con affreschi dell’XI secolo, chiesa-rotonda di Santa Croce, spettacolare cascata dell’Acquafraggia con duplice salto di oltre 170 metri; a Chiavenna la Collegiata di San Lorenzo con vasca battesimale monolitica del XII secolo, il Tesoro della Basilica con la “Pace” aurea del XII secolo tempestata di pietre preziose.

Guida culturale: Giovanni Fossati

 

Sulla via di mercanti e Imperatori: Colonia, Aquisgrana, Utrecht, l’Aia e Amsterdam

da mercoledì 27 settembre a lunedì 2 ottobre

Partiremo dalle volte gotiche del Duomo di Colonia, terza Chiesa più alta al mondo e costruita per custodire le reliquie dei re Magi, per giungere ad Aquisgrana, residenza di Carlo Magno con la Cattedrale fatta costruire dall’imperatore, che ancora conserva i suoi resti. Da qui, lungo la via dei mercanti, saliremo ad Utrecht, già famosa nel Medioevo con le sue mura, la piazza e la Domkerk, la Cattedrale protestante dedicata a San Martino di Tours. Poi all’Aia, con il suo splendido Mauritshuis, museo che ospita collezioni dei maggiori artisti olandesi come Rembrandt, e a Delft, celebre città del pittore Johannes Vermeer, per poi concludere il nostro viaggio ad Amsterdam, la “Venezia del Nord” con i suoi musei e gli antichi palazzi lungo i canali.

Guida culturale: Marco Parini

 

Testimonianze artistico-monumentali nel territorio di Alessandria

venerdì 13 ottobre

A Bosco Marengo il complesso conventuale di Santa Croce, uno dei monumenti più importanti del Piemonte, con la grandiosa Basilica, il Museo Vasariano, la Sala Capitolare, la Biblioteca; a Volpedo il suggestivo Museo-Studio del noto pittore Giuseppe Pellizza; a Tortona, l’antica Dertona, la ricca Pinacoteca dedicata soprattutto al Divisionismo.

Guida culturale: Rosa Maria Bruni Fossati

 

Torgiano e le città umbre: inseguendo i sapori della terra

da giovedì 19 a domenica 22 ottobre

Quattro giorni in Umbria, in uno dei borghi più belli d’Italia, Torgiano, ed in uno dei periodi più caratteristici per questa terra ricca di vigneti, di oliveti e di tanti altri prodotti tipici. Pernotteremo in uno splendido agriturismo di proprietà della famiglia Lungarotti, nota ed affermata casa vinicola a livello nazionale. Sarà possibile visitare le loro cantine ed assistere al loro lavoro. Visiteremo luoghi importanti come Todi, il bellissimo borgo di Solomeo, il Museo della Carta di Bevagna ed il centro storico di Montefalco. A conclusione del nostro viaggio ci spingeremo a Terni, Narni ed Alviano.

Guida culturale: Salvatore Sutera

 

Iran, alla scoperta dell’antica Persia

da venerdì 3 a venerdì 10 novembre

Un itinerario per scoprire le meraviglie del patrimonio iraniano, tra cittadelle, mausolei, moschee e bazar, tra tesori archeologici e architettonici. Un tuffo nella storia della Persia sulle tracce di Serse e Ciro il Grande: Tehran, popolosa capitale dell’Iran moderno, col Museo Archeologico Nazionale con reperti che vanno dall’Ottavo millennio a.C. fino al Settimo secolo d.C. e il Museo dei Vetri e delle Ceramiche, Shiraz, città molto antica, Persepoli città sacra fondata da Dario nel 524 a.C., Yazd, con la tomba di Ciro il Grande, Isfahan, capitale culturale dell’Iran, un’oasi di bellezza, con la famosa piazza Imam. Assaporeremo l’essenza di questo magnifico e accogliente paese, dai suoi giardini alla sua architettura, dalla sua scrittura sino ai suoi numerosi siti patrimonio dell’Umanità.

Guida culturale: Ermanno Arslan

 

Museo del Legno, all’origine della tradizione di Cantù tra pialle e profumo di cedro

sabato 18 novembre

All’interno del suggestivo edificio della Riva 1920 di Cantù, quasi interamente ricoperto di larice profumato che appaga l’olfatto e scalda il cuore, trovano posto pezzi firmati da designer di tutto il mondo e oltre 2000 macchine e utensili che testimoniano la storia e l’evoluzione della lavorazione del legno. Un viaggio nella materia e nella capacità di plasmarla; un’esperienza polisensoriale tra legni millenari come il Kauri e svariate specie che l’occhio attento può distinguere. Una mostra di tre secoli di storia artigianale del mobile brianzolo per difendere e valorizzare un patrimonio culturale locale che merita di essere esplorato e tramandato.

Guida culturale: Antonella Andriani

 

Basilea: nuove eccellenze d’arte in splendida atmosfera natalizia

da giovedì 7 a domenica 10 dicembre

L’ampliamento del Kunstmuseum Basel col nuovo edificio Neubau, a dar respiro alla collezione Holbein, e l’apertura dello Schaudepot, il “deposito d’esposizione” di Herzog & de Meuron nel Campus Vitra, con il meglio della storia del Design, arricchiscono il fitto programma di mostre dei numerosi musei della città, dal Museo Jean Tinguely di Botta alla Fondazione Beyeler di Piano. A Natale, quando i mercatini di Barfüsserplatz deliziano occhi e palato e la Christmas House prepara decori per Windsor e Casa Bianca, Basilea è la meta ideale per regalarsi Arte, Architettura e Design d’eccellenza.

Guida culturale: Antonella Andriani

 

Barcellona e Figueres tra Modernismo, Design e innovazione

da venerdì 29 dicembre 2017 a martedì 2 gennaio 2018

Metropoli a tratti surreale come il museo di Salvador Dalì che visiteremo a Figueres, Barcellona è la città dei contrasti dove l’impensabile diventa realtà: dove resti romani e un quartiere gotico convivono con  manifestazioni “Art Nouveau” dei visionari Gaudì, i Montaner e i Cadafalch; dove l’eredità Expo 1929, forte del padiglione razionalista a firma Mies van der Rohe, dialoga con le costruzioni olimpiche del 1992; dove un mercato comunale si trasforma in centro culturale accogliendo un sito archeologico e decadenti quartieri periferici rinascono grazie ad architetture mirabolanti e iniziative culturali. È la magia di Barcellona. E “magica” è la fontana dove saluteremo l’arrivo del 2018.

Guida culturale: Antonella Andriani

 

Italia Nostra Onlus