Appelli

16-02-2017

Le “Olimpiadi del cemento”. No il cemento a Tor di Valle, Sì cartellino rosso per la giunta Raggi

Due pesi e due misure. E’ banale dirlo ma al veemente “NO alle olimpiadi del cemento” del Sindaco si oppone un sonoro SI alla cementificazione di Tor di Valle.

Un milione di metri cubi di cemento per il Business Park e i tre grattacieli di 200metri (circa 60 piani). In soldoni, soltanto,  il 14% di cubature per lo stadio e tutto il resto per il Business Park. Da sottolineare che il tutto è rigorosamente in deroga al PRG e al PGTU contrariamente alle severe prescrizioni del CIO per le Olimpiadi: nessuna deroga al PRG.

E allora?

Italia Nostra Roma dice si allo stadio ma senza deroghe al PRG come nelle regole erano le bocciate olimpiadi 2024.

Il tavolo delle associazioni ambientaliste e Italia Nostra, unica associazione per la tutela del patrimonio culturale e ambientale italiano, hanno vigilato sull’operato del Comitato Olimpico e hanno fatto le pulci ai progetti, rilevandone le criticità.

Per lo Stadio della Roma, gli attori sono solo esclusivamente Euronova, Pallotta e la Giunta Raggi che, quando era all’opposizione durante la Giunta Marino si stracciava le vesti, ora su questo progetto, guarda con più che benevolo occhio benevolo la più grande deroga al PRG degli ultimi 50 anni.

Dichiarazioni elettorali? Sarebbe opportuno che il Movimento 5 stelle andasse a rileggerle così tanto per coerenza!

Ma questa è un’altra storia in un mondo che va alla rovescia.

 

 

Italia Nostra Roma

Per informazioni: 348.8125183

Italia Nostra Onlus