Nazionale

16-03-2017

V corso di Formazione Nazionale “Le pietre e i cittadini”

Archeologi arborei, restauratori del paesaggio, genetisti rurali. Dal 10 al 12 marzo Italia Nostra ha presentato il V corso di Formazione Nazionale “Le pietre e i cittadini” insieme ad esperti,  studiosi, professionisti impegnati nell’educazione al patrimonio culturale e al paesaggio. L’obiettivo è quello di arrivare, attraverso la scuola e l’impegno degli insegnanti, ai giovani sin dalle prime esperienze scolastiche ed educarli al patrimonio culturale e paesaggistico anche attraverso la scoperta di nuove figure professionali. Fra i mestieri del paesaggio e dei beni culturali sono numerose le figure emergenti anche nell’ambito delle tecnologie digitali.

Tema di questa edizione, infatti è “Educare al Patrimonio Culturale, strumenti per conoscere e per fare”. Apprendimenti, Tecnologie, Professioni. Tutelare oggi il nostro straordinario patrimonio significa garantirlo domani alle nuove generazioni. Per questo, “le professioni e le competenze per la conoscenza e la cura del Patrimonio Culturale” sono le leve su cui agire per promuovere uno sviluppo sostenibile e la cittadinanza attiva. Introdotto dal Presidente di Italia Nostra, Marco Parini, numerose sono state le presenze e gli interventi al corso: Alessandro Vienna (MIUR), Francesco Scoppola, (MiBACT), Maria Rosaria Iacono, Vice Presidente Italia Nostra e Consigliera Nazionale delegata all’Educazione con un intervento su “La conoscenza e la tutela del patrimonio culturale come esperienza di cittadinanza attiva”; Rita Paris (MiBACT), Direttore del Parco dell’Appia Antica che ha parlato dei “Processi dell’archeologia preventiva”; Mauro Agnoletti, Università di Firenze, con un approfondito contributo su “I mestieri del paesaggio”; Carmine Marinucci, di DICULTHER su “Mestieri emergenti: beni culturali e tecnologie digitali”. Di Digital Library per la scuola digitale ha parlato Luigi Romani, Responsabile Treccani on-line mentre Stefano Moriggi, filosofo della scienza dell’Università di Milano-Bicocca è intervenuto su “Pensare e insegnare con le macchine. Introduzione a una didattica aumentata dalle tecnologie. Spazio anche alla presentazione di un caso di studio con Aldo Riggio, Coordinatore Nazionale Settore Educazione al Patrimonio Culturale di Italia Nostra mentre Antonella Nuzzaci, Università di L’Aquila: Dipartimento di Scienze Umane-Pedagogia Sperimentale ha presentato uno studio su “Approcci, strumenti e forme di co-progettazione nell’ambito dell’educazione al patrimonio”.  Ad Angela Martino, Alessandra Mottola Molfino, Aldo Riggio sono state affidate le conclusioni sulle “Azioni di Italia Nostra per l’Educazione al Patrimonio Culturale”: Il corso di formazione nazionale 2016-17; I partenariati per l’alternanza scuola lavoro 2016-17; La giornata nazionale di Italia Nostra nelle scuole; e l’elaborazione delle LINEE-GUIDA di Educazione al Patrimonio 2017-2018.

ITALIA NOSTRA – ufficio stampa Maria Grazia Vernuccio, cell. 335.1282864 mariagrazia.vernuccio@gmail.com

Commenti

Commenti chiusi

Italia Nostra Onlus