News dal territorio

21-04-2017

Concorso per la riqualificazione del sito Fiuzzi Capo Arena: si espongano le idee progettuali

Il comune di Praia a Mare il 20 maggio 2016 ha bandito un concorso di idee per la “riqualificazione del sito in Località Fiuzzi Capo Arena e delle aree circostanti” allo scopo di acquisire un’idea progettuale generale per un rilancio della località attraverso una riqualificazione urbana ed architettonica che stabilisse un nuovo rapporto con il waterfront, (fronte mare) in grado di dare all’intervento globale una qualità architettonica paesaggistica tale da consentire una forte attrattiva turistica. L’idea progettuale, inoltre, avrebbe dovuto proporre soluzioni architettoniche con caratteristiche di sostenibilità ambientale compatibili con l’assetto paesaggistico e con le componenti di rilevante valenza ambientale dell’area. Ai concorrenti classificati tra i primi 5 sarebbero stati assegnati premi in danaro per complessivi € 18.000,00.

La commissione giudicatrice delle proposte progettuali nominata il 6 settembre 2016 era composta da tecnici facenti parte del personale in servizio presso i comuni limitrofi. Come si ricorderà, Italia Nostra aveva proposto di integrare, a titolo non oneroso, la commissione giudicatrice con altre figure che avessero una specifica competenza nel campo della sostenibilità, del paesaggio e dell’ambiente per corrispondere alle indicazioni del concorso. Proposta più che ragionevole, ma, come da prassi ben consolidata, del tutto inascoltata e quindi ignorata.

In data 07.12.2016 è stato reso noto l’esito della gara con i cinque vincitori del bando autori delle migliori proposte su dodici partecipanti.

Ci domandiamo: a distanza di più di quattro mesi che fine hanno fatto le idee progettuali uscite da quel bando di gara? E’ possibile conoscerle? Il Convegno al Borgo di Fiuzzi non poteva essere un’occasione utile per farlo? In attesa, Italia Nostra chiede che i grafici progettuali del concorso riguardante la parte di territorio più importante di Praia a Mare siano riesumati dai faldoni che li contengono e vengano esposti al pubblico in modo che tutti i cittadini ne possano prendere visione, giacché sono proprio dei  cittadini di Praia a Mare le risorse finanziarie che il comune ha impegnato per il pagamento dei premi.

La nostra Associazione è molto interessata a verificare come sia stato affrontato e risolto il problema della riqualificazione urbana ed architettonica ed il nuovo rapporto con il fronte mare, con la esigenza di sostenibilità ambientale e paesaggistica che l’area richiede.

Italia Nostra Sezione Alto Tirreno Cosentino

Italia Nostra Onlus