News dal territorio

26-04-2017

Lo “Spazio Italia Nostra” nella Palermo capitale della cultura italiana 2018

Mercoledì 19 aprile 2017, il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha partecipato alla festosa inaugurazione della nuova sede della sezione palermitana di Italia Nostra. Lo “Spazio Italia Nostra” per la promozione culturale, in via Stefano Turr, è un bene confiscato alla mafia ed assegnato alla nostra associazione, dal Comune di Palermo, nel 2016.

«Di certo un importante appuntamento nel percorso di Italia Nostra a Palermo. Sarà un luogo destinato ad incontri culturali e ad attività formative per la conoscenza e la tutela dei nostri beni culturali, aperto ai cittadini, allestito nell’immobile confiscato alla criminalità e concesso ad Italia Nostra in seguito alla partecipazione al bando pubblico del Comune di Palermo» – ha affermato Piero Longo, presidente di Italia Nostra Palermo – insieme ai consiglieri Adriana Chirco, Valeria Sconzo, Anna Maria Adamo, Enrico Magrotti, Anna Migliore, Ernesta Morabito, Giulio Pirrotta, M. Concetta Quartarone, Giovanni Renna, Antonio Urso. «Come presidente della sezione palermitana di Italia Nostra ringrazio tutti coloro che hanno partecipato alla festa di inaugurazione. La presenza del Sindaco e del Vicesindaco, dei rappresentanti delle associazioni culturali della città, dei soci e degli amici simpatizzanti ha reso vivace e interessante la conversazione sui temi che riguardano il presente e il futuro della nostra città. Continueremo a rivolgere, ad offrire il nostro impegno, le nostre proposte ai cittadini, ai docenti e alle scuole». Adriana Chirco ha ricordato, attraverso una serie di immagini fotografiche, i momenti salienti delle attività della sezione palermitana di Italia Nostra.

«La missione di Italia Nostra – ha detto il sindaco Orlando – è una grande operazione nazionale di autostima, che si sposa perfettamente con quella che è la visione di città, di cambio culturale che viviamo. Per questo motivo siamo orgogliosi di essere presenti a questa inaugurazione della sede palermitana, che riteniamo uno dei tasselli importanti del mosaico Palermo». Alla festa di inaugurazione sono intervenuti, tra gli altri, il presidente regionale di Italia Nostra Sicilia Leandro Janni, il vicesindaco di Palermo Emilio Arcuri, l’ex assessore comunale ai Beni confiscati Luciano Abbonato, il coordinatore del Forum delle associazioni Nino Vicari, la presidente della fondazione “Salvare Palermo” Rosanna Pirajno.

Leandro Janni, ricordando le ariose vedute palermitane del grande paesaggista ottocentesco Francesco Lojacono, ha messo in luce il perdurante consumo di suolo, evidente, oggi, persino sui colli che cingono la Palermo contemporanea. Inoltre, facendo riferimento al recente, prestigioso riconoscimento di “Palermo capitale della cultura italiana 2018”, ha indicato nella “sostenibilità”, nella “competenza” e nella “qualità dei servizi” tre valori imprescindibili per la crescita sociale e culturale della città. Tutto questo, anche, in virtù di un rinnovato e rigenerante “immaginario collettivo”. Emilio Arcuri ha ricordato lo straordinario impegno, la passione culturale e civile del prof. Giuseppe Bellafiore, socio fondatore della sezione palermitana di Italia Nostra nel lontano 1957 (primo presidente fu il prof. Guido Di Stefano). Ha ricordato, altresì, la peculiare “solitudine” di cui ha sofferto il prof. Bellafiore nel condurre la sua battaglia a difesa del centro storico di Palermo e del ricchissimo patrimonio storico-artistico e paesaggistico della città. Luciano Abbonato ha ricordato il complesso iter che ha condotto, nel 2016, all’assegnazione a Italia Nostra dell’immobile di via Stefano Turr confiscato alla mafia. Il presidente nazionale di Italia Nostra Marco Parini ha inviato un messaggio di augurio.

La Sezione di Palermo e il Consiglio Regionale di Italia Nostra Sicilia

Italia Nostra Onlus