Eventi

02-08-2017

Mostra sui paesaggi terrazzati

Dal 2 al 26 agosto la sezione di Trebisacce è lieta di invitarvi alla Mostra sui paesaggi terrazzati che si terrà presso il lungomare Riviera dei Saraceni – Trebisacce.

In un lembo della Calabria settentrionale, ai confini con la Basilicata, al centro del grande Golfo di Taranto, la pianura dove fu Sibari si congiunge con la Piana di Metaponto, attraverso montagne e colline, che degradando dal Parco Nazionale del Pollino scendono sul mare Jonio. Tra i Comuni di Trebisacce e di Roseto Capo Spulico le colline si vanno appiattendo a poche centinaia di metri dal mare, creando un sistema di “terrazze” di diversa ampiezza e di diversa altezza con splendidi panorami. Colori diversi, a seconda delle stagioni, contrastano l’azzurro del mare con il verde pallido dei pini d’Aleppo, quello argenteo degli ulivi, il rossastro dei terreni, il bianco dei calanchi e dei torrenti. La terrazza di Cielo Greco, che ricorda nel nome la dominazione magno-greca e bizantina, si confronta con la terrazza di Tarianni con gli ulivi che si stendono fino al mare. Questa si congiunge con la Piana di Stellitano, giungendo al torrente Avena, solcata da una parete gialla di calanchi e dirimpettaio della grande terrazza un tempo denominata Piana dei Monaci, oggi della Torre di Albidona. La terrazza e la Torre di Albidona si ergono a più di 100 metri di altezza dal mare, ed un tempo la torre serviva da avvistamento per le incursioni dei pirati. A seguire la Piana degli Schiavi a ricordo dei pirati turchi e delle loro prede. Più dolce, ma egualmente suggestiva e prospiciente sul mare, la Piana di Rovitti, a seguire il Borgo antico di Trebisacce fortificato con dei bastioni, contro l’invasione dei Turchi. Infine prima della grande piana di Sibari il pianoro di Broglio, occupato in passato da un insediamento protostorico che risale all’età del bronzo (1700-1350 a.C.). Il sito rileva presenze della civiltà enotria e dei primi contatti con il popolo miceneo. Da qui si osserva uno splendido panorama sul torrente Saraceno e su tutto il golfo di Sibari.

Il Presidente Italia Nostra Trebisacce
Arch. Angelo Malatacca

Italia Nostra Onlus