News dal territorio

25-10-2017

Tutelare il “Bosco dei ciliegi” di Tonino Guerra

A febbraio 2017 Italia Nostra Rimini invia un comunicato stampa, e a seguire in data 10 ottobre 2017 invia una segnalazione all’Architetto Giorgio Cozzolino, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini riguardante il “Bosco dei ciliegi” di Tonino Guerra, Riccione (RN), progettato dal noto autore, realizzato nel 2003 sul terreno di proprietà comunale, e situato nella parte alta della ex fornace, compresa tra via Einaudi, il vecchio cimitero di Riccione, in prossimità del Rio Melo e dell’antico “Ponte Romano”.

Il giardino dal mese di febbraio ad oggi è stato pesantemente modificato dall’amministrazione comunale, tagliando ed estirpando una trentina di ciliegi con l’idea di riqualificare l’area verde, con un nuovo progetto denominato “Parco degli Olivetani” con piantumazioni di Pini. Nuove piantumazioni ben vengano ma chiediamo che ciò non avvenga a discapito di un altro bene che riteniamo di grande interesse culturale, naturale e paesaggistico, in linea con l’idea di biodiversità sancito nel progetto comunale.

Già dal mese di febbraio scorso, la Presidente di Italia Nostra Sez. di Rimini, ha segnalato e coinvolto altre associazioni ambientaliste tra cui il Wwf, Legambiente, Ass. Ambiente & salute di Riccione, uscendo pubblicamente con un comunicato stampa in difesa del giardino e della memoria di Tonino Guerra.

In seguito, durante le amministrative di giugno 2017 abbiamo fatto sì in accordo con altre associazioni, che fosse redatto un documento “Accordo Green” a tutela del verde urbano, in cui l’amministrazione si impegnava
a ripristinare la parte del Giardino dei ciliegi modificata.

Ma ad oggi la situazione pare peggiorata, o comunque poco chiara.

La Presidente ha contattato l’Associazione Tonino Guerra per metterla al corrente su quanto accaduto, al fine di tutelare la memoria dell’autore e il bene paesaggistico.

Pertanto Italia Nostra Rimini ha chiesto:

  1. Che il Bosco dei ciliegi venga tutelato come bene culturale e paesaggistico da preservare e valorizzare.
  2. Che vengano ripristinate le alberature oggi mancanti com’erano e dov’erano. Nonché la richiesta di completare il progetto mantenendo il disegno originale dell’autore.
  3. Per il Giardino: BOSCO DEI CILIEGI, CHE VENGA ISTITUITO IL VINCOLO DI GIARDINO DI INTERESSE PAESAGGISTICO E D’AUTORE, con debita certificazione e di targa comunale.
  4. Una volta ripristinato e tutelato, attivare percorsi di valorizzazione assieme all’associazione Tonino Guerra, inserirlo nel circuito definito “I luoghi dell’anima” attivando percorsi turistico-culturali-naturalistici.

 

Italia Nostra Rimini

Italia Nostra Onlus