News dal territorio

07-04-2011

Ancona, mobilitazione generale contro il rigassificatore

Venerdì 27 aprile 2011 alle ore 11 a Roma avrà luogo la conferenza conclusiva al Ministero per realizzare  il rigassificatore di  Falconara, a 16 km al largo di Ancona, dove c’è la piattaforma esterna dell’API.

La sede della conferenza è quella dove la Regione Marche, NEGANDO L’INTESA, può bloccare definitivamente la realizzazione del rigassificatore che non è previsto dal piano regionale per l’energia, né da piani nazionali, che non serve alle Marche ed all’Italia, che è pericoloso per la SALUTE e l’AMBIENTE.

Se la Regione Marche non dovesse negare l’intesa il rigassificatore si farà.

E’ necessario quindi mobilitarsi con lettere ai giornali ed email indirizzate al governatore (segreteria.presidenza@regione.marche.it), chiedendo di NEGARE L’INTESA nell’interesse dei cittadini marchigiani, mantenendo l’impegno al NO personalmente espresso  prima delle ultime elezioni regionali.

Il Consiglio Comunale di Ancona, di Senigallia, di Montemarciano, di Chiaravalle  hanno già detto NO.

Qui si giuoca la credibilità personale del Presidente Spacca ed istituzionale della Regione Marche.

7 aprile 2011

il Consiglio direttivo della sezione di Ancona

Si comunica che martedì 12 aprile alle ore 9,30 si svolgerà una manifestazione pacifica nel piazzale antistante la sede del Consiglio Regionale, sopra le scalinate del plesso a mattoncini rossi, per richiedere che la REGIONE MARCHE neghi la INTESA allo Stato per fare realizzare il RIGASSIFICATORE DI FALCONARA-ANCONA.
DOBBIAMO ESSERE IN TANTI. CERCA DI VENIRE

Leggi il resoconto della giornata di mobolitazione

Italia Nostra Onlus