Ed. conclusa – Porta la Sporta

 

ULTIME NEWS

Si chiude con il 2013 la stagione degli eventi nazionali della Campagna “Porta la Sporta” – cui Italia Nostra ha regolarmente aderito – con il lancio della quarta edizione della Settimana Nazionale che avverrà in concomitanza con la SERR – Settimana Europea per la riduzione dei Rifiuti – dal 16 al 24 novembre.

___________________________________________________________________________________________

ANCHE QUEST’ANNO ITALIA NOSTRA ADERISCE AL PROGETTO “PORTA LA SPORTA”: MENO RIFIUTI PIÙ BENESSERE

“Meno Rifiuti Più Benessere in 10 mosse” questo è lo slogan di un’azione che lanciano Italia Nostra, Associazione dei Comuni Virtuosi e Adiconsum rivolgendosi direttamente al mondo della produzione e della distribuzione per sollecitare 10 azioni attuabili nel breve e medio termine per alleggerire l’impatto ambientale di imballaggi e articoli usa e getta. Le 10 azioni che sollecitiamo sono contenute, motivate e supportate da dati di fatto internazionali e nazionali, all’interno del documento condiviso che diffonderemo a partire da oggi verso enti locali, associazioni e singoli individui per richiederne la sottoscrizione. Questo appello e il livello di consenso raggiunto con le adesioni verrà reso noto in occasione dell’evento europeo di sensibilizzazione Settimana Europea per la riduzione dei Rifiuti (dal 17 al 25 novembre) che porta alla ribalta una necessità, già nota ma sempre più impellente, di intervenire a monte per rompere il legame tra crescita economica e impatto sull’ambiente, in termini di consumi e quantità di rifiuti prodotti… (continua a leggere il documento)

SOTTOSCRIVI LA PETIZIONE

______________________________________________________________________________________________________________________________

Per approfondimenti:

Leggi il documento “MENO RIFIUTI PIU’ BENESSERE in 10 mosse”

Visita il sito www.comunivirtuosi.org

La campagna in sintesi

Con “Porta la Sporta” dal marzo 2009 si è portata avanti una campagna mirata a preparare l’opinione pubblica al divieto dei sacchetti di plastica. Attraverso un’attività di comunicazione capillare a livello nazionale presso enti locali, associazioni, la grande distribuzione, aziende e singoli cittadini, si è veicolato il messaggio del danno ambientale derivato dalla plastica e della necessità di andare oltre ad un consumo “usa e getta”. La biodegradabilità dei materiali, seppur importante, non annulla l’impatto ambientale complessivo dell’imballaggio quando lo stesso è eccessivo. Ai fini di un risparmio di risorse vanno considerate allo stesso tempo modalità alternative di erogazione e distribuzione dei prodotti. Dal sistema del vuoto a rendere a metodi di erogazione alla spina o all’ideazione e messa in commercio di una nuova generazione di prodotti concentrati dove l’acqua la mette il consumatore a casa. L’obiettivo primario della campagna è quello di promuovere un cambiamento verso stili di vita e di consumo meno impattanti ripensando i gesti quotidiani. Si è scelto di partire dal sacchetto di plastica in quanto emblema del nostro consumismo. Allo stesso tempo la campagna, in sinergia con le associazioni partner, propone ai protagonisti della filiera alimentare, dai produttori ai distributori, di velocizzare un processo di cambiamento che metta i consumatori in condizione di acquistare prodotti a basso impatto di imballaggio o prodotti sfusi a livello capillare.

Per maggiori informazioni visita www.portalasporta.it


Italia Nostra Onlus