News nazionali

03-01-2011

In ricordo di Renato Bonelli

Per Renato Bonelli (1911-2011)

Cento anni fa, il 3 gennaio 1911, nasceva a Orvieto Renato Bonelli, uno dei massimi teorici del restauro critico. Dopo il conseguimento della Libera Docenza in Storia dell’arte e Storia e Stili dell’architettura, dal 1962 è Professore Ordinario di Storia dell’Architettura nella facoltà di Architettura di Palermo, dove  rimane sino al 1968, quando torna a Roma all’Università “La Sapienza”; da questo stesso anno è anche direttore dell’I­stituto di Fondamenti dell’architettura. Si può dire che l’elemento unificante in tutta l’attività di Bonelli, sia in quella di studioso di storia dell’architettura che quella di teorico del restauro e di docente, sia stata una continua riflessione sul metodo, la qualità e la continuità del processo critico.

Negli anni in cui Bonelli partecipa al dibattito sui temi del restauro architettonico, dell’ambiente e dell’integrazione nuovo-antico, molto del suo impegno è al servizio dell’Associazione ‘Italia Nostra’, di cui è segretario nazionale dal 1960 al 1964. In questa veste, tenterà in ogni modo di dare un ‘metodo’ all’Associazione e di fornirle un ‘sistema concettuale’, cominciando dal tema della città e costruendo opportune categorie – l’ambiente urbano, la città come ‘linguaggio’, la pianificazione urbanistica, il sistema normativo – tramite le quali operare, fin quasi a rifondare il problema stesso dei centri storici.

Per un inquadramento sintetico della figura e l’opera di Renato Bonelli, pubblichiamo il necrologio scritto da Giovanni Carbonara e Lucio Riccetti e comparso nell’anno della morte sulle pagine del Bollettino della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria.

Commenti

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Italia Nostra Onlus