News dal territorio

08-02-2018

Muos di Niscemi: condanne e confisca della struttura ma il Governo tace

Il MUOS (Mobile User Objective System) è un sistema di comunicazioni satellitari (SATCOM) militari ad alta frequenza (UHF) e a banda stretta (non superiore a 64 kbit/s), gestito dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti d’America. Uno degli impianti a terra è stato realizzato nei pressi di Niscemi, nella Sicilia Meridionale, all’interno della Riserva naturale orientata Sughereta di Niscemi.

ANSA, 07.02.2018. Un anno di arresto e 20 mila euro di ammenda ciascuno, oltre alla confisca della struttura. E’ la richiesta del procuratore di Caltagirone,  Giuseppe Verzera, nel processo, col rito abbreviato, a un dirigente della Regione Siciliana e a tre imprenditori accusati di abusivismo edilizio e violazione della legge ambientale per la costruzione a Niscemi (Cl) del Muos, sistema di telecomunicazione militare Usa. Imputati, davanti al Tribunale monocratico, sono l’ex dirigente dell’assessorato all’Ambiente Giovanni Arnone, il presidente della “Gemmo Spa” Mauro Gemmo, e i titolari di due imprese di subappalti: Concetta Valenti e Carmelo Puglisi.  Sono a processo, col rito ordinario, davanti a un altro Tribunale monocratico di Caltagirone, altri tre imputati: Adriana Parisi, della “Lageco”, una delle società dell’Ati ‘Team Muos Niscemi’ vincitrice della gara del 26 aprile 2007, il direttore dei lavori Giuseppe Leonardi, e l’imprenditrice Maria Rita Condorello della “Cr Impianti”. La prima udienza del processo, prevista per oggi, è stata rinviata al prossimo 4 aprile 2018.  Secondo l’accusa avrebbero realizzato l’impianto “senza la prescritta autorizzazione, assunta legittimamente o in difformità da essa”.

La controversa “questione Muos” si arricchisce di un nuovo capitolo giudiziario. Inevitabilmente, direi. D’altronde la Costituzione, le leggi dello Stato Italiano valgono per tutti. Da anni, noi di Italia Nostra denunciamo gli abusi edilizi e le violazioni della leggi ambientali poste in essere per la realizzazione dell’impianto satellitare USA, collocato nell’area di una importante riserva naturale e assai prossimo al centro abitato di Niscemi. Da anni attendiamo una presa di posizione netta da parte del Governo Nazionale Italiano e da parte del Governo Regionale.
Invano.

Leandro Janni
Presidente regionale di Italia Nostra Sicilia

Italia Nostra Onlus