22-02-2017

Dal 5 marzo al via il Mese della Mobilità Dolce

Giunta alla X edizione, torna anche quest’anno la “Giornata Nazionale delle Ferrovie Non Dimenticate”, nell’ambito del “Mese della Mobilità Dolce”, organizzato da CO.MO.DO (Confederazione Mobilità Dolce) dal 5 marzo al 9 aprile 2017.

Cuore pulsante delle iniziative sarà l’Italia centrale colpita dal terremoto. Crediamo, infatti, che la ricostruzione delle aree devastate non possa prescindere dai principi della mobilità dolce prevedendo dunque ferrovie e piste ciclabili.

Si viaggerà, poi, fino alle linee transfrontaliere in Friuli, altro luogo simbolico scelto appositamente per sottolineare come il treno possa oltrepassare i confini e legare geografie apparentemente lontane. In un momento in cui molti vogliono erigere muri per difendere le piccole patrie, noi pensiamo sia meglio riaprire i cammini che hanno consentito alle diverse culture di conoscersi e di rispettarsi.

Numerose le iniziative previste su tutto il territorio nazionale nello spirito proprio di Co.Mo.Do che ha come missione quella di censire, salvaguardare e proporre la valorizzazione dei cammini di Mobilità Dolce, attraverso la difesa delle linee ferroviarie in esercizio; riaprire percorsi ripristinabili per il trasporto pubblico locale (dove ne sussistono i presupposti) o treni turistici (come sta facendo meritoriamente Fondazione FS, per esempio, sulla Transiberiana d’Italia, Sulmona Carpinone) o ancora il riutilizzo dei sedimi, al momento non recuperabili, quali Greenways ciclo pedonali (come è stato fatto per la Spoleto Norcia e come si potrebbe fare per la Fermo Amandola); valorizzare i Cammini storici, religiosi, naturali, enogastronomici, oggi molto amati dai viaggiatori visto il grande sviluppo che stanno ottenendo per godere della bellezza del paesaggio italiano e dare valore all’Italia dei piccoli borghi.

La Confederazione vede oggi, nella sua lungimirante proposta, un grande riconoscimento – ha dichiarato il presidente di Co.Mo.Do., Massimo Bottini -. La Legge per lo sviluppo delle Ferrovie Turistiche, sostenuta da Co.Mo.Do., già approvata alla Camera nelle scorse settimane e di cui ora è attesa la definitiva approvazione al Senato, è uno dei grandi risultati che abbiamo ottenuto negli ultimi anni e che ci stimola a continuare il nostro cammino” .

La Giornata rappresenta per tutte le associazioni della Confederazione il momento di maggior visibilità nazionale in cui, attraverso le iniziative territoriali e gli appuntamenti programmati, sarà possibile comunicare e manifestare il legame stretto con i territori e le comunità residenti. Vi invitiamo quindi a segnalare il più presto possibile le iniziative direttamente a comunicazione@italianostra.org, e/o all’indirizzo dedicato, giornataferrovienondimenticate@gmail.com

Italia Nostra Onlus