News dal territorio

07-06-2018

Nuovo progetto funivia Bolzano-San Genesio

Italia Nostra Bolzano esprime soddisfazione per il progetto scelto pochi giorni fa dalla giuria, composta da esperti del settore, da rappresentanti della provincia e dei due comuni interessati, per la sostituzione delle stazioni della funivia che collega il capoluogo dell’Alto Adige con l’altopiano del Salto e più precisamente con San Genesio, piccolo paese della montagna sopra Bolzano. I precedenti progetti per la funivia, che dopo 80 anni di attività improvvisamente e apparentemente senza motivo sembrava necessitare di un ammodernamento, erano stati oggetto negli anni passati di polemiche e la sezione di Italia Nostra si era trovata in dissenso sulle proposte avanzate dall’amministrazione.

Italia Nostra era infatti perplessa dal progetto di allungare la nuova funivia per San Genesio, dall’attuale stazione sino a Ponte Talvera, con la costruzione di piloni alti fino a 35 metri, con evidente impatto sull’identità dei luoghi e sulle passeggiate del Talvera, molto amate da generazioni di bolzanini.

La nuova proposta progettuale viene incontro alle richieste dell’associazione, che aveva fatto delle osservazioni circostanziate anche sul futuro sviluppo del trasporto dei pendolari verso il capoluogo altoatesino, per garantire la sostenibilità gestionale del l’impianto. Adesso il progetto prevede a Bolzano un infopoint, 55 posti auto, 150 posti bici scoperti e 50 coperti e a San Genesio, degli spazi commerciali, 90 posti bici, un infopoint e una fermata per gli autobus. L’assessore alla mobilità, Florian Mussner, ha assicurato che la funivia rimarrà sul tracciato attuale con l’unica novità dal leggero spostamento della stazione a monte e dal rifacimento di quella a valle.

L’idea progettuale, firmata dall’architetto bolzanino Marco Sette, è stata apprezzata per la funzionalità e la forte identità dell’opera. Il nuovo impianto costerà complessivamente 20 milioni di euro. Le fasi di progettazione e autorizzazione saranno completate entro l’anno, nel 2019 sarà la volta della gara d’appalto per l’esecuzione dei lavori, che dovrebbero prendere il via entro l’autunno del prossimo anno.

Stefano Novello

Italia Nostra Bolzano

immagini ricevute dall’arch. Sette dei rendering del progetto vincitore

Italia Nostra Onlus