Comunicati

12-11-2010

Il giornalista Antonio Mazzeo vince il Premio Bassani di Italia Nostra

Il 13 novembre, nelle sale del Ridotto del Teatro Comunale di Ferrara, alle ore 10.00, viene assegnato il premio nazionale Giorgio Bassani indetto da Italia Nostra nel decennale della scomparsa dello scrittore che fu presidente dell’Associazione dal 1965 al 1980. Il Premio è stato assegnato ad Antonio Mazzeo, con la seguente motivazione: “La giuria, unanime, conferisce il Premio di Italia Nostra dedicato a Giorgio Bassani a Antonio Mazzeo per i suoi interventi coraggiosi in difesa del paesaggio e della legalità. Figura di grande rilievo nel mondo del volontariato non violento e pacifista, Mazzeo ha scritto pagine importanti contro le mafie del cemento e sullo scandaloso progetto del ponte di Messina. Italia Nostra ritrova nel suo lavoro lo spirito del proprio impegno etico e culturale”.

Una menzione speciale è stata inoltre data a Giuseppe Caporale. “La giuria, unanime, segnala con una speciale menzione Giuseppe Caporale, giovane giornalista de “La Repubblica”, consapevole dell’importanza del suo impegno nell’essere tenacemente presente con una cronaca “non autorizzata” del terremoto negli Abruzzi. Testimone senza reticenze, si è distinto con articoli, con il film documentario Colpa nostra e con il libro L’Aquila non è Kabul. Attraverso questa segnalazione Italia Nostra sente in Caporale una delle voci più chiare della propria battaglia per la ricostruzione dei centri storici dell’Abruzzo”.

Riconoscimento alla carriera, invece, ad Anna Longo. “La giuria, unanime, intende premiare con uno speciale riconoscimento alla carriera il duraturo impegno e l’appassionata attività di Anna Longo, giornalista che, in un settore tanto importante ed apprezzato come quello radiofonico, cura la redazione culturale dei giornali radio della RAI. In particolare ne sottolinea la grande capacità scientifica e professionale e la scelta etica di concentrarsi sui temi cari ad Italia Nostra nella tutela del patrimonio e dell’ambiente, affrontando argomenti cruciali come gli squilibri idrogeologici, la discussa ricostruzione all’Aquila, la cementificazione diffusa, il degrado dei centri storici, la grande questione dei condoni e delle sanatorie”.

Si tratta della prima edizione del premio biennale destinato a uno scrittore/giornalista che si sia distinto negli ultimi due anni per i propri scritti a favore della tutela del patrimonio storico, artistico, naturale, paesaggistico del nostro Paese. I lavori pervenuti sono stati esaminati da una giuria composta da figure di spicco di Italia Nostra e da studiosi dell’opera e cultori del pensiero di Bassani quali Anna Dolfi, Docente di letteratura italiana moderna e contemporanea all’Università di Firenze, Carl Wilhelm Macke, giornalista e Segretario Generale dell’Associazione umanitaria “Giornalisti aiutano Giornalisti” di Monaco di Baviera, Alessandra Mottola Molfino, Presidente nazionale Italia Nostra, storica dell’arte e museologa, Gherardo Ortalli, Professore di Storia medioevale nell’Università di Venezia, Salvatore Settis, Consigliere Nazionale di Italia Nostra, Direttore della Scuola Normale di Pisa, Docente di Archeologia, Saggista, e Gianni Venturi, Docente di Letteratura Italiana presso l’Università di Firenze.

Nell’occasione del premio la sezione ferrarese di Italia Nostra nei giorni 11 e 12 novembre ha organizzato un convegno nazionale per approfondire e riflettere sul rapporto fra Bassani e Italia Nostra, sul suo impegno per la tutela del patrimonio culturale e ambientale del nostro Paese e anche sul suo rapporto con la città di Ferrara e con gli intellettuali e scrittori che si ritrovavano presso il cenacolo di Casa Minerbi, in particolare con lo scrittore Giuseppe Dessì. Interverranno studiosi ed esponenti di Italia Nostra. Il convegno sarà arricchito da eventi particolari fra i quali la presentazione, da parte di Portia Prebys, dell’importante pubblicazione della bibliografia di tutti gli scritti di e su Bassani, dalla mostra In “…una città attenta ai miracoli – I libri di Giorgio Bassani e di Giuseppe Dessì nelle collezioni della Biblioteca Ariostea, da proiezioni e da uno spettacolo teatrale. Di particolare rilievo la tavola rotonda sul tema La figura di Giorgio Bassani ed il suo impegno per la tutela del patrimonio culturale e ambientale che avrà luogo il giorno 12, alle ore 16.00, presso la sala dei Comuni di Castello Estense. Interverranno Anna Dolfi, Carl Wilhelm MackeAlessandra Mottola Molfino, Gherardo Ortalli, Salvatore Settis, Gianni Venturi e Luigi Zangheri.


Consulta il programma dettagliato

Guarda il video: Italia nostra premia il coraggio della verità

Leggi la lettera di ringraziamento di Anna Longo

Commenti

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Italia Nostra Onlus