Italia Nostra

Data: 19 Giugno 2014

La linea d’ombra

In un importante racconto autobiografico, uno dei più grandi scrittori del Novecento, Joseph Conrad, usa la metafora della “linea d’ombra” per descrivere quel momento delicato che è il passaggio dalla giovinezza alla maturità. La linea d’ombra è il racconto illuminante dell’iniziazione alla maturità e alle responsabilità connesse, nella fattispecie, al governo di una nave.

Una metafora quanto mai felice per descrivere quel vuoto di governance, scaturito dalla legge che abolisce, forse troppo frettolosamente e con il vento in poppa del populismo, le province regionali siciliane. Un vuoto che ci tocca al più presto colmare, per evitare di andare alla deriva come il “battello ebbro” evocato da Rimbaud o la nave “sanza nocchiere in gran tempesta” (“non donna di province ma bordello”) dell’Inferno dantesco.

La linea d’ombra è, dunque, quello spazio intermedio, luogo del cambiamento e della transizione, posto fra dimensione regionale e comunale, oggi spazio della crisi dell’identità. L’abolizione delle Province regionali, l’ormai prossima istituzione dei liberi consorzi e delle città metropolitane, le nuove ed emergenti dicotomie fra aree e città interne e aree e città di costa, fra Nord e Sud, tutto questo mette in discussione assetti territoriali, identitari e istituzionali.

Che cosa ci riserva il futuro ormai prossimo? Quali prove iniziatiche dovranno affrontare le comunità locali? Quali sono le prossime sfide politiche ed istituzionali? Come affrontarle e trasformarle in sfide per lo sviluppo?

Ne discuteranno, sabato 21 giugno a Nicosia, coordinati da Annalisa Bonomo, Presidente Pro Loco di Nicosia:

–          Cataldo Salerno, Presidente Università degli Studi di Enna “Kore”;

–          Giacomo Mulè, Preside Facoltà di Scienze dell’Uomo e della Società – Università degli Studi di Enna “Kore”;

–          Renato D’Amico, Ordinario di Scienza dell’amministrazione e Presidente del corso di laurea specialistica in Scienze delle Pubbliche Amministrazioni – Università degli studi di Catania;

–          Leandro Janni, Presidente regionale “Italia Nostra” Sicilia;

–          Nino Arrigo, Presidente Associazione R. C. “Museo del Presente” – Presidio “Italia Nostra” Nicosia;

–          Giuseppe Sigismondo Martorana, Coordinatore del comitato tecnico e responsabile dell’area Pianificazione strategica e Marketing territoriale del CeDoc –  Centro di Documentazione e Studi sulle Organizzazioni complesse ed i Sistemi locali- Università degli studi di Catania.

L’incontro avrà luogo presso la chiesa di San Calogero, in via Fratelli Testa, a Nicosia (EN); ore 10,30/13,00 e ore 15,00/17,00. Nel pomeriggio la tavola rotonda ospiterà i sindaci del comprensorio nebroideo.

Nei prossimi giorni sono previsti analoghi incontri a Caltanissetta e a Gela.

Italia Nostra – Onlus  Consiglio Regionale Siciliano

Uffici – via Leonida Bissolati, 29    93100 Caltanissetta, Italia

tel. 333.2822538      sicilia@italianostra.org www.italianostra.org

Presidente prof. arch. Leandro Janni

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra