Italia Nostra

Data: 25 Gennaio 2011

“Qui Cava ci Cova” incontro pubblico a Fano

Le tre associazioni “La Lupus in fabula”, la Federazione Nazionale Pro  Natura  e  Italia Nostra onlus, hanno presentato ricorso al TAR Marche contro la delibera della Provincia di Pesaro Urbino n. 89/2010 di modifica al Programma provinciale delle Attività estrattive ed al programma esecutivo.

Il ricorso viene presentato anche contro la delibera della Giunta della Regione Marche n. 1520/2010 che approva la delibera della provincia, nonché contro diversi altri atti amministrativi che autorizzano la riapertura e l’ampliamento di tre cave storiche, chiuse da anni, in fase avanzata di rinaturalizzazione; tali cave sono quelle di  Rave della Foce di Frontone, di Gorgo a Cerbara  e di Ponte Alto di Cagli e ciò avviene in assenza di una effettiva necessità di aumentare la produzione di inerti e quindi in assenza di un effettivo interesse pubblico.

Le tre cave si trovano in Zone di Protezione Speciale ove è vietata  l’attività estrattiva e contro il parere negativo espresso da alcuni degli enti competenti in materia. Ad esempio la stessa Regione Marche, in un decreto dirigenziale, ha riconosciuto come  la delibera n.89/2010 della provincia di Pesaro Urbino  determina un incidenza significativa, “per la precisione negativa”, ricadendo le cave in aree ZPS  della rete Natura 2000, previste dalla Comunità Europea ed ove l’attività estrattiva è riconosciuta avere carattere di vulnerabilità.

Il ricorso, affidato dalle associazioni all’ avv. Maria Raffaella Mazzi di Pesaro, oltre a richiedere l’annullamento degli atti per violazione di molteplici leggi e disposizioni, ha l’obiettivo di indurre le Amministrazioni Pubbliche ad un  corretto uso del territorio, evitando ulteriori deturpazioni ambientali nell’interesse pubblico, quello vero dei cittadini.

Il ricorso sarà discusso il 27 gennaio davanti al TAR Marche in Ancona.

Invece per informare i cittadini sul contenuto del ricorso e per parlare più in generale di attività estrattiva nella provincia di Pesaro ed Urbino ed in Italia, sabato 29 gennaio, presso la Sala della Pace-Via Rinalducci, 11 a Fano le tre associazioni ambientaliste organizzano un incontro pubblico dal titolo “Qui Cava ci Cova” con la presenza dell’Avv. Raffaela Mazzi e del regista e studioso Alberto Grossi che proporrà due interessanti filmati sul tema delle cave e della tutela del paesaggio dal titolo “Cosa c’è sotto le nuvole” e “Aut Out”; introduce e modera il Vice Presidente della Lupus, Claudio Orazi.

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra