Italia Nostra

Data: 2 Settembre 2019

18-19-20 ottobre 2019: gita a Napoli con la Sezione di Massa

18.OTT: Partenza dai luoghi convenuti alle ore 5:00. Pranzo libero lungo il percorso. Arrivo nel primo pomeriggio a Napoli per la visita guidata al Museo Nazionale di Capodimonte: il Palazzo Reale di Capodimonte che ospita il Museo fu costruito per volere di Carlo di Borbone nel 1738. Il Nucleo principale del museo è la collezione Farnese, con capolavori straordinari di Pieter Bruegel il Vecchio, Tiziano, Carracci, Parmigianino, El Grecoe altri maestri, che Carlo di Borbone ereditò dalla madre Elisabetta Farnese e trasferì a Napoli nel1734.Da quel momento la collezione di Capodimonte si arricchì con donazioni, lasciti e acquisizioni. Cena e pernottamento      in hotel.

  19.OTT: Colazione in hotel. Si parte in mattinata col celeberrimo Cristo Velato nella Cappella di San Severo, la cui bellezza e straordinaria realizzazione, unita alla fama di alchimista e audace sperimentatore di Raimondo di Sangro che la realizzò, ha fatto fiorire sul suo conto numerose leggende: erroneamente ritenuto frutto di un processo alchemico di “marmorizzazione” compiuto dal principe di Sansevero, l’opera è in realtà un blocco unico di marmo in cui l’artista ha espresso tutto il suo virtuosismo. Il resto della giornata sarà dedicato alla visita guidata della città e del Museo Archeologico con sosta per il pranzo libero. La città del Vesuvio, la patria della pizza, la protetta di San Gennaro è difficile da raccontare, eclettica e bellissima Napoli cambia faccia in ogni vicolo con meraviglie che sorprendono e conquistano ad ogni passo il viaggiatore. Il suo centro storico testimonia 2500 anni di storia ed è entrato di diritto nel World Heritage List dell’UNESCO nel 1995. Nel pomeriggio visita al Museo Archeologico, scrigno di tesori inestimabili di diverse epoche. Rientro in hotel per cena e pernottamento.

20.OTT:  Colazione in hotel. Partenza per il rientro con sosta a Cuma per la visita guidata all’Antro della Sibila, luogo circondato dal mistero sulle sue origini, sede della Sibilla Cusumana, una delle più importanti del mondo antico, sacerdotessa del Dio Apollo col dono della veggenza. La leggenda narra che il dio Apollo innamorato di lei le concesse il dono dell’immortalità, ma non quello dell’eterna giovinezza: la Sibilla Cumana visse per oltre 1000 anni, ma il suo corpo divenne tanto decrepito da poter essere racchiuso in una ampolla pur avendo ancora voce. Sosta lungo il percorso per pranzo libero.

QUOTA   IN CAMERA DOPPIA  X SOCI EURO 360 – NON SOCI EURO 370 – SUPPLEMEMTO X CAMERA SINGOLA  EURO 100  – ACCONTO ALL’ISCRIZIONE E SALDO ENTRO L’8 OTTOBRE

PRENOTARE:

BRUNO GIAMPAOLI     338.7092364

RICCI MUNUELA   333.3953037­

FODDI MANUELA      377.2742224

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra