Italia Nostra

Data: 6 Maggio 2011

Asolo: Incontri di Arte, Storia e Cultura “Ripensare il Veneto – Per una cultura del paesaggio”

Giovedì 12 maggio ore 20.30
Sala della Ragione – Asolo

Dopo il primo incontro tenutosi il 28 aprile u.s. con la seguitissima conferenza del Prof. Gherardo Ortalli dal titolo “Le trasformazioni dei paesaggi e il caso veneto”, prosegue il ciclo di serate organizzate dalla Sezione di Asolo di Italia Nostra sul tema del paesaggio e delle scelte di pianificazione del territorio, particolarmente rilevanti nel caso del Veneto, regione che – con le alluvioni degli ultimi mesi del 2010 – ha vissuto un’esperienza intollerabile in una realtà sociale sviluppata e civile quale dovrebbe essere la nostra.
Sui possibili scenari futuri che ci aspettano ci parlerà il dr. Luca Baldin, direttore della Fondazione Mazzotti di Treviso, sorta per perpetuare il pensiero di Giuseppe Mazzotti. Molte sono le visioni possibili del Veneto futuro, ma tutte debbono fare i conti con la realtà paesaggistica a cui una serie di scelte opinabili ha condotto il territorio negli ultimi decenni del 900.
Eppure, un riscatto è ancora possibile, se si riuscirà ad affrontare il cambiamento necessario con una visione culturale globale del problema.

La Fondazione Mazzotti ha svolto – su incarico della Regione -un’indagine che ha coinvolto i principali attori della trasformazione: dagli enti locali alle categorie produttive, dai professionisti agli istituti culturali e ne ha illustrato i risultati con la pubblicazione del volume intitolato appunto Ripensare il Veneto. Per una cultura del paesaggio. Il progetto ha l’ambizione di contribuire ad avviare quel processo di affermazione di un nuovo atteggiamento collettivo di responsabilità che non può che partire da una visione intersettoriale, e non a caso indica come prossimi obiettivi l’elaborazione di un codice deontologico della pianificazione paesaggistica. Perché la questione del paesaggio non riguarda solo i pianificatori ma tutta la comunità veneta.
Con questo ciclo di conferenze, la Sezione di Asolo di Italia Nostra intende avviare i lavori di tre gruppi di studio – costituiti al proprio interno – che intendono elaborare una serie di progetti e raccomandazioni sui seguenti temi:
1. Paesaggio culturale omogeneo del Grappa e analisi di opportunità e rischi connessi con la prevista valorizzazione turistico/ambientale del Massiccio.
2. Paesaggio storico urbano e ruolo culturale delle piccole città, con proposte concrete di riqualificazione urbana del centro storico di Asolo.
3. Educazione dei giovani al patrimonio artistico e culturale, presente nel tessuto storico e ambientale della Pedemontana.

Scarica il comunicato in pdf

________________________________________________

Per ulteriori informazioni, contattare la sezione di Asolo di Italia Nostra, telefonando al 333 9404941 o scrivendo all’indirizzo e-mail asolo@italianostra.org

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra