Italia Nostra

Data: 14 Luglio 2015

Domenica 19 luglio la SERATA in STAZIONE ad Amandola (FM)

Intervengono i gruppi “La Mannola” e “Gli Indimenticabili”, più attori della Firmum

La SERATA in STAZIONE si trasferisce quest’anno ad AMANDOLA

Domenica 19 luglio la XVII edizione dello spettacolo folkloristico di Italia Nostra

Quest’anno la Serata in Stazione, tradizionale spettacolo folkloristico organizzato dalla locale sezione di Italia Nostra presso la monumentale Scalinata “Ernesto Besenzanica” dell’ex Stazione di S. Lucia, a cui i fermani hanno assistito continuativamente per ben 16 anni, si terrà ad Amandola (FM). Per trascorrere una magica serata nel suggestivo scenario dell’ex stazione capolinea della Ferrovia Porto San Giorgio – Fermo – Amandola bisognerà quindi trasferirsi nel ridente centro montano, ai piedi dei Sibillini. L’appuntamento è per domenica 19 luglio, con inizio alle ore 17,00. Scenette, stornelli, canti, balli e musiche della tradizione popolare faranno rivivere “lu Trinittu”, che ha collegato, dal 1908 al 1956, i monti azzurri al mare.

Intervengono il gruppo folk “La Mannola”, affiliato alla Fitp (Federazione Italiana Tradizioni Popolari) e all’Ugfm (Unione Gruppi Folkloristici Marchigiani), e la Compagnia teatrale dialettale “Gli Indimenticabili”, entrambi di Amandola. Questa conta nove attori, ma i componenti non sono solo attori bensì anche registi, scenografi, costumisti, tecnici… praticamente un cocktail esplosivo! La particolarità delle loro commedie dialettali e dei loro sketches è l’improvvisazione: infatti i lavori del gruppo non si basano su testi già scritti o copioni, ma vengono realizzati improvvisando. Per questo motivo anche rivedendo la stessa rappresentazione più di una volta non ci si annoia mai, avendo sempre una battuta, un particolare, una gag in più.       Rallegrano la serata con poesia e prosa nel dialetto fermano Elvira Parlatoni, Franco Ciucani e Angelo Ciuccarelli, attori della Filodrammatica “Firmum”.

L’ingresso è libero e aperto a tutti gli interessati.

Per raggiungere il capoluogo montano sarà organizzato un pullman (contributo di 5,00 euro) con partenza dalla stazione ferroviaria di Porto S. Giorgio, che risalirà la valle del Tenna costeggiando il tracciato della vecchia ferrovia, attorno al quale saranno visibili le stazioni e i caselli, i viadotti e i ponti della pregevole infrastruttura realizzata dall’ingegner Ernesto Besenzanica. Al termine dello spettacolo, nel suggestivo Chiostro di S. Francesco, la Pro Loco predisporrà  una cena tipica sotto le stelle al costo di 15,00 euro.

Le prenotazioni per il pullman e la cena vanno effettuate, preferibilmente via mail, ai recapiti di Italia Nostra, entro giovedì 16: fermo@italianostra.org  Tel. & Fax 0734 228628 – Cell. 348 8163918.

L’iniziativa, già prevista nel Calendario degli Appuntamenti culturali della sezione fermana di Italia Nostra, associazione che quest’anno festeggia il 60° anniversario di fondazione, è svolta con la preziosa collaborazione del Comune, della Pro Loco amandolese e del Lions club Amandola Sibillini, è realizzata con il patrocinio della Provincia di Fermo, della S.T.E.A.T. spa, della Camera di Commercio di Fermo, del GAL Fermano, dell’Associazione turistica “Marca Fermana”, dell’UNPLI provinciale Ascoli-Fermo, della F.I.T.P. (Federazione Italiana Tradizioni Popolari), e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo.

In caso di maltempo lo spettacolo, ideato da Elvezio Serena, sarà effettuato nel Chiostro di San Francesco.

***

La locandina (clicca sulle immagini per ingrandirle):

 

MANIFESTO-IN-Amandola

DEPLIANT-interno-IN

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra