Italia Nostra

Data: 7 Marzo 2013

Firenze, presentazione del libro “Azione popolare. Cittadini per il bene comune” di S. Settis

8 Marzo 2013, ore 17,00

Sala delle Leopoldine  Piazza Tasso, 7 Firenze

«Azione popolare vuol dire non sentirsi più fuori luogo, riconquistare per sé un pieno diritto di cittadinanza, in nome della moralità, della legalità, della storia e del diritto. Perché già nel diritto romano azione popolare e bene comune sono due facce della stessa medaglia. Perché essere cittadini vuol dire essere consapevoli dei legami di solidarietà sociale che sono il cuore e il lievito della nostra Costituzione. Vedere il bene comune come il fondamento della democrazia, della libertà e dell’uguaglianza, rivendicare il pubblico interesse, cioè i diritti delle generazioni future. Nella colpevole inerzia di troppi politici (di maggioranza e ‘opposizione’), resta un soggetto che può e deve formulare questi pensieri e questi progetti, lavorando per tradurli in realtà. Noi, i cittadini».

In un’Italia divisa e lacerata Salvatore Settis ci propone una strada per ritrovare il senso del futuro, capace di coniugare insieme i valori del diritto alla giustizia sociale e alla bellezza, nel nome del bene comune, principio cardine del vivere civile iscritto a chiare lettere nel testo della Costituzione. Un richiamo a noi, il popolo, a riprendere il filo di un discorso interrotto, a attivare tutte le forze ancora vive per ridare una speranza alle generazioni future attraverso l’azione popolare.

Nella condivisione quotidiana di questi principi Italia Nostra di Firenze – in occasione della presentazione del suo programma di attività per il 2013 – ha invitato il prof. Settis a tenere una conversazione su questi temi e per parlarci del suo ultimo libro “Azione popolare. Cittadini per il bene comune”

(Einaudi, 2012)

Introduzione di Tomaso Montanari Docente di Storia dell’arte moderna all’Università «Federico II» di Napoli.

La cittadinanza è invitata

I cittadini ritrovati di Tomaso Montanari (Corriere Fiorentino dell’8.03.2013)

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra