Italia Nostra

Data: 6 Maggio 2021

Italia Nostra per la riapertura del Museo Etnografico (MET) di Santarcangelo di Romagna

1-16 maggio 2021

Settimane del Patrimonio Culturale di Italia Nostra

Museo del territorio: la cultura del genius loci

#INheritageweek #museipostcovid #museiaperti #italiamuseodiffuso

 

La sezione di Valmarecchia partecipa alla campagna delle Settimane del Patrimonio Culturale di Italia Nostra segnalando il Museo Etnografico degli Usi e Costumi della Gente di Romagna (MET), Santarcangelo di Romagna, un museo che è stato una eccellenza della etnografia italiana sotto la guida di Mario Truci, discepolo di Giuseppe Šebesta. Inaugurato nel 1981, il museo nasce dal paziente ed appassionato lavoro attivato, dalla fine degli anni ’60, da un gruppo di volontari interessati a salvaguardare i dati della memoria contadina. Già a partire dagli anni ’70 si promuovono studi e ricerche, con lo scopo di gettare le basi per la costituzione di un museo, organizzando un “Comitato Scientifico”, sotto la direzione di Giuseppe Šebesta. Parallelamente alle ricerche sul campo si promuove, negli stessi anni, il progetto di recupero del macello comunale (costruito nel 1924), sede definitiva del museo.

Da tre anni il Museo è chiuso e non è accessibile al pubblico per i lavori di manutenzione. Recentemente è stato indetto un bando di selezione per un nuovo direttore scientifico che dovrà sostituire Mario Turci, un segno che si spera porti alla riapertura e ad un ripensamento complessivo del ruolo del museo all’interno della rete museale dell’Emilia Romagna e in particolare di Santarcangelo. Italia Nostra Valmarecchia ha segnalato alla referente di ICOM Emilia Romagna, Daniela Tisi, la prolungata chiusura del museo e continuerà a promuoverne la riapertura, una volta superata la crisi sanitaria che ha costretto tutti i musei del mondo alla serrata.

Italia Nostra e ICOM hanno firmato un protocollo d’intesa volto a migliorare la consapevolezza del rapporto cittadino-patrimonio, ad incentivare la partecipazione dei cittadini alla formazione dei saperi museali e ad ampliare il concetto di un museo inteso come porta d’ingresso di una città, di una cittadina, di un borgo, l’inizio di un racconto che lì comincia e continua fuori, nei territori circostanti. La campagna “Settimane del Patrimonio Culturale di Italia Nostra” prende lo spunto da questa intesa per fare svariate azioni di sostegno e divulgazione in 39 musei locali sparsi per il Paese.

Sabato 15 viene proposta una Pedalata patrimoniale urbana con partenza alle ore 17.00 dalla stazione e ritorno alle 19.00. Dalla stazione ferroviaria si girerà intorno al MET per poi addentrarsi nell’agro centuriato residuale, accanto alla via Emilia. Si percorrerà quindi Viale della Memoria, già Parco delle Rimembranze, per prendere il percorso arginale lungo il fiume Uso (detto Rubicone) fino ai resti del ponte Romano, probabile luogo del famoso attraversamento di Giulio Cesare, nella frazione di San Vito. Lungo il percorso si visiteranno l’Oratorio della Giola, che conserva la tela secentesca di Simone Cantarini, dedicato a San Giacomo di Compostella, e la Chiesa Hospitale di San Vito in Modesto e si rientrerà a Santarcangelo passando per lo scalo merci, ammirando i graffiti realizzati da giovani artisti più di 20 anni fa.

«La scelta di proporre un percorso di mobilità alternativa – dichiara Massimo Bottini, presidente di Italia Nostra Valmarecchia – è legata anche all’adesione alla Primavera della Mobilità Dolce, una manifestazione che organizza eventi, passeggiate e pedalate in tutta Italia. Ma andare in bicicletta e camminare non sono solo attività ludico-sportive, sono anche il modo più immediato per immergersi nel paesaggio. Dall’alba della storia dell’uomo, camminare ha significato scoprire il mondo, prendendo consapevolezza dei luoghi, immaginando un genius loci per ogni paesaggio. La nostra pedalata sarà un modo per riscoprire lo spirito tutelare di Santarcangelo e imparare a rispettarlo, riconoscendone la presenza nel paesaggio e nelle opere dell’uomo.»

 

Italia Nostra

Per ulteriori dettagli

https://www.italianostra.org/le-nostre-campagne/settimane-del-patrimonio-culturale-2021/

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra