Italia Nostra

Data: 14 Maggio 2015

Orbetello, “Dopo le bombe d’acqua la bomba d’asfalto. No Autostrada Tirrenica, sì Maremma e Aurelia sicure”

INCONTRO PUBBLICO ORGANIZZATO DAL COORDINAMENTO SÌ AURELIA PUBBLICA E SICURA NO ALL’AUTOSTRADA TIRRENICA

 

Auditorium Comunale, Orbetello (GR)

Sabato 16 Maggio – ore 16.00-19.00

 

Alti esponenti della politica, della burocrazia, dell’industria e della finanza si adoperano per la costruzione dell’autostrada tirrenica. Molti, troppi di essi, sono inquisiti dalla magistratura per mancanze gravi. Non lasciamo che la speculazione distrugga la Maremma, la sua bellezza, il suo territorio e la sua economia. Diciamo NO all’autostrada tirrenica. Chiediamo invece l’Aurelia sicura subito, più sviluppo dell’agricoltura, del turismo e del commercio.

 

La prossima tornata elettorale perla Regione Toscana è un appuntamento importante. La questione annosa della Tirrenica è sempre sul piatto, una minaccia per noi difensori del paesaggio e dell’economia agricola e turistica della Maremma, che sarebbe devastata da un tracciato autostradale, peraltro ancora misterioso e da definire, ma sul quale la Regione Toscana, con il suo attuale presidente Rossi, candidato a rinnovare il mandato, chiede ai sindaci di appoggiare il progetto a occhi chiusi. Contro l’Autostrada Tirrenica sabato 16 maggio alle 16 all’Auditorium di Orbetello, Italia Nostra Nazionale, la sezione Maremma Tuscia e quella di Grosseto rappresentata, insieme all’associazione Colli e Laguna di Orbetello e alla Rete dei Comitati No Sat della Provincia di Grosseto, invitano i sindaci coinvolti dal tracciato, da Civitavecchia a Livorno, e tutti gli interessati a partecipare a un incontro pubblico per dire “no” al progetto.

Ferdinando Imposimato, che ha vinto, insieme a Italia Nostra, la battaglia contro il biogas a Capalbio Scalo, precedente fondamentale per la salute dei cittadini di tutta la Toscana minacciata, introduce il convegno pubblico toccando il delicato tema della legalità nelle grandi opere pubbliche. L’ultima notizia, ancora non ufficiale, ma fuoriuscita da fonti autorevoli, parla della scelta, per il territorio di Capalbio, di affiancare la ferrovia dalla parte del mare, e di aggirare Albinia per evitare Orbetello e salvare la Laguna. Proprio Albinia, dove l’ultima bomba d’acqua ha causato morti, distrutto aziende agricole, devastato il territorio. Nulla si è fatto per risarcire e rimettere in sicurezza quella zona, ma si insiste per stravolgerlo ancora con un’opera inutile, costosa e deturpante. Altri sono quelli che ci guadagneranno, ed è persino inutile pensare alle imprese locali. Sul tratto di Tarquinia, in avanzato stato di realizzazione, ma non finito, (cosa che causa gravi danni al turismo del fine settimana in Maremma, con oltre due ore di ritardo su due di normale percorrenza), non una impresa- o forse solo una- ha ottenuto qualche briciola di guadagno. Si parla con competenza del fatto che in Italia il consumo di suolo sottratto al paesaggio e all’agricoltura, è enorme, il più alto d’Europa. L’Autostrada Tirrenica aggiunge qualche zero al già alto conteggio!

 

Alla manifestazione aderiscono anche Fai, Wwf, Legambiente, Sel, Movimento 5 stelle, PdArea Civati, Rifondazione Comunista e vari comitati.

 

MODERANO:

Michele Scola (VICEPRESIDENTE. ITALIA NOSTRA TOSCANA)

Giuseppe Ruffini (COLLI E LAGUNA)

 

INTRODUCE:

Nicola Caracciolo (PRESIDENTE ONORARIO ITALIA NOSTRA NAZIONALE)

 

INTERVENTO SU “GRANDI OPERE E LEGALITÀ”:

Avv. Ferdinando Imposimato

 

INTERVENTI:

I sindaci interessati dall’attraversamento dell’autostrada

I candidati alle prossime elezioni regionali

I rappresentanti delle Associazioni e dei Comitati

 

CONCLUSIONI:

Nicola Caracciolo

 

ADERISCONO:

ITALIA NOSTRA, COLLI E LAGUNA, FAI, WWF, LEGAMBIENTE, COORDINAMENTO DEI COMITATI DELLA PROVINCIA DI GROSSETO, COMITATO CITTADINI AREA FIORENTINA, COMITATO NO SAT, COMITATO NO AUTOSTRADA TARQUINIA, GRUPPO SALVIAMO LE PINETE, COMITATO NO CORRIDOIO ROMA-LATINA, SEL, MOVIMENTO 5 STELLE, PD AREA CIVATI, RIFONDAZIONE COMUNISTA.

 

Vai a una prima rassegna stampa

 

ITALIA NOSTRA Ufficio Stampa

Maria Grazia Vernuccio cell.335.1282864 – mariagrazia.vernuccio@gmail.com

 

Scarica la locandina invito

 

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra