Italia Nostra

Data: 19 Settembre 2014

Per il ciclo Siti antichi e poco noti di Milano e dintorni: “Milano romana 1”

Giovedì 9 ottobre 2014

Guida culturale: Ermanno Arslan – Organizzatrice: Lidia Annunziata

Ore 09.30 – Incontro davanti alla Basilica di Sant’Eustorgio, piazza Sant’Eustorgio, 1. Visita all’area cimiteriale risalente al III-IV secolo d.C., per tradizione coincidente con il luogo in cui si riteneva che l’apostolo Barnaba avesse battezzato i primi cristiani, e ai resti di una prima chiesa, di epoca paleocristiana (VI secolo), visibili sotto l’abside.

Al Museo Diocesano, che sorge nella cornice dei chiostri di Sant’Eustorgio, si vedrà la capsella argentea di S. Nazaro, una finissima “scatoletta” destinata ad accogliere le reliquie degli Apostoli fatte pervenire a Milano proprio da Ambrogio nel 386, ed altre antichità ambrosiane.

Passeggiata fino all’anfiteatro romano (via De Amicis 17), nascosto in un isolato tra via De Amicis, via Conca del Naviglio e via Arena. Visita all’adiacente Antiquarium in cui sono conservati i resti delle fondazioni dell’anfiteatro romano, unitamente ad un museo che illustra la storia del monumento sulla base delle ultime indagini archeologiche condotte nel quartiere. Il Museo è ospitato in un ex-convento di monache domenicane.

La passeggiata continua verso le Colonne di San Lorenzo, 16 colonne romane un tempo pronao all’atrio quadriportico della Basilica di San Lorenzo, e la cappella di Sant’Aquilino, in realtà un sacello, con il catino musivo perfettamente conservato, situato nella basilica di San Lorenzo, al quale si accede per un ricco portale marmoreo (di età Flavia). Venne edificato attorno al V secolo, come luogo di sepoltura imperiale, data la presenza di un sarcofago in una nicchia dell’edificio: secondo alcuni studiosi, questo sarcofago potrebbe essere stato realizzato per i figli dell’imperatore Teodosio I. Per una scaletta dietro l’altare di S. Aquilino (cappella aggiunta nel sec. XVII) si visitano le fondazioni del mausoleo che, come tutta la basilica, sono composte con otto strati di conci di ceppo (da cave della Bergamasca) provenienti dalla demolizione della cerchia esterna dell’Anfiteatro.

Se possibile giro sui matronei della Basilica di San Lorenzo.

Contributo per Italia Nostra: € 20

Le iscrizioni si effettueranno presso la Sezione. 

Per eventuali comunicazioni urgenti dell’ultimo momento chiamare: 0039 347 531 3145

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra