News dal territorio

10-08-2020

Ascoli: una città che deve rinascere dalla rivitalizzazione del centro storico. La “ricetta” di Italia Nostra

Sono le parole del presidente della sezione ascolana di Italia Nostra Gaetano Rinaldi a comporre la “ricetta” per il rilancio della città delle “cento torri”. «Bisogna provvedere ad eliminare il degrado però rimango della convinzione che questa sia solo la superficie. Bisogna ridare vita al centro storico. C’è bisogno di mettersi a tavolino con tutti gli attori per individuare cosa fare per ridare vita al cuore cittadino”

Importante è l’idea di sostenere una forma di turismo legata alla stanzialità con una dimensione temporale dei soggiorni che oltrepassi l’idea del “mordi e fuggi”.

“I palazzi immensi che abbiamo, possono diventare strutture di qualità – sottolinea Rinaldi – Abbiamo proposto la realizzazione del centro di lingua e cultura per i cittadini italiani sparsi per il mondo, utilizzando, ad esempio, il palazzo Saladini Pilastri. Servono progetti di lungo respiro e serve il coraggio di affrontare queste problematiche, altrimenti non si arriverà da nessuna parte: utilizziamo le intelligenze che abbiamo e si evitino gli egoismi di parte. Le nostre sono proposte sempre in positivo. La lotta al degrado è importante ma bisogna andare nel profondo. Ascoli, rispetto a tante altre città, è decorosa. Noi diamo un contributo volontario senza volere nulla in cambio, ma solo per fare qualcosa per la città».

E anche sulla proposta di riconoscimento Unesco Rinaldi abbraccia un concetto più ampio, che mantenga un’idea di sistema.

 

Italia Nostra Onlus