LISTA ROSSA ITALIA NOSTRA

Chiesa di S. Antonio e convento di S. Francesco (LI)

Autore segnalazioneSegnalazione del 21 settembre 2018 – Amici della Chiesa di S. Antonio morescoroberto@hotmail.com
Data aggiornamento03/10/2021
Denominazione beneChiesa di S. Antonio e convento di S. Francesco (LI)
RegioneToscana
ProvinciaLivorno
ComuneCapraia Isola
Indirizzo57032 Capraia isola LI
Indirizzo di georeferenziazione (da Google MAPS) 43.05033819272694, 9.843147981573427
CategoriaBeni culturali
Categoria specialistica bene culturaleComplesso monumentale, Convento, Edificio adibito al culto
Inserire immagine Arcipelago.jpg
Descrizione immagineVista della chiesa di S. Antonio e del convento di S. Francesco
Inserire immagine Toscano.jpg
Descrizione immagineImmagine della facciata della chiesa prima e dopo il restauro
Descrizione generale del bene

Il complesso architettonico costituito dalla chiesa di S. Antonio e dal convento di S. Francesco è collocato sul promontorio che si affaccia a settentrione del borgo di Capraia Isola. L'organismo è costituito dalla chiesa a cui si affianca sul lato destro il chiostro a pianta quadrangolare, racchiuso da tre corpi di fabbrica a due piani con copertura a tetto a falde. L'edificio sacro è ad aula unica con tre cappelle per lato, coperto dalla volta a botte lunettata. All'esterno, la facciata intonacata è a tre ordini separati da cornice, è scandita da paraste tuscaniche ed è conclusa dall'alto fastigio mistilineo raccordato da volute; in asse, si apre in basso il portale d'ingresso rettangolare, sormontato dalla nicchia arcata a tutto sesto con decorazioni in stucco e dal finestrone a terminazione mistilinea con cornice; nel secondo ordine, ai lati si aprono due finestre rettangolari incorniciate.

Presenza di elementi di pregio

La chiesa è caratterizzata dall'apparato decorativo in stucco. Nelle cappelle sono posizionati gli altari laterali, mentre l'altare maggiore secentesco è abbellito da decorazioni pittoriche trattate a encausto. Il pavimento è in pietra esagonale bicroma. Il pianerottolo in legno dell’organo (non più presente) è realizzato con raffinata manualità e rappresenta una porzione dello scafo di un naviglio, decorato con disegni policromi. Nell'aula, si trovano inoltre l'edicola, la balaustra, delle lapidi e delle opere pittoriche.

Interesse culturale del bene (c.d. vincolo)
Tipo interesse

Il bene architettonico, con codice identificativo 472869 e denominazione “Ex Convento di S. Antonio”, è tutelato ai sensi dell'art. 12, D. Lgs. 42/2004 - verifica su istanza di parte, con vincolo in data 13-02-2014. Ente competente: Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Pisa e Livorno.

Allega documento. L’allegato è riferito a documentazione ufficiale riferita al vincolo/descrizione dell’interesse culturale. Dettaglio-Bene.pdf
Interesse pubblico del bene

La chiesa di S. Antonio e l'annesso convento di S. Francesco costituiscono un tratto distintivo del paesaggio di Capraia Isola.

Periodo di realizzazioneXVII secolo
Funzione in passato

La chiesa, dedicata a Sant'Antonio da Padova, e il convento, intitolato a San Francesco, sono costruiti dall'Ordine francescano tra il 1660 e il 1665. Dal 1873 al 1986 il convento ospita la centrale del carcere, adibendo alcuni ambienti alla direzione e agli uffici.

Elementi di rilievo dal punto di vista storico-documentale

Il complesso è un interessante esempio di architettura monastica seicentesca. L’integrità dei principali edifici documenta l’impianto originario.

Nome autoreAlberto
Cognome autoreRiparbelli
TitoloLa chiesa di Sant’Antonio in Capraia Isola 
Anno1977
Sito/URLhttp://vincoliinrete.beniculturali.it/VincoliInRete/vir/bene/dettagliobene472869#
Sito/URLhttps://fondazionelivorno.it/inaugurato-laltare-maggiore-della-chiesa-di-s-antonio-in-capraia/
Sito/URLhttp://test.isoladicapraia.it/index.php?option=com_content&task=view&id=175&Itemid=45
Sito/URLhttps://amicidisantoniocapraia.com/i-francescani-a-capraia/
Stato di conservazioneMediocre
Motivazioni del degradoAspetti strutturali (fratture), Superficiali (umidità), Superficiali (vegetazione), Superficiali (mancanza di intonaco.)
Descrizione dello stato di conservazione

La navata della chiesa presenta fenomeni di degrado (deposito superficiale, infiltrazioni di umidità e lacune) sulle superfici intonacate, sia verticali che di copertura, mentre il pavimento in pietra si presenta in alcuni punti deteriorato e lacunoso. Anche gli elementi decorativi necessitano di opere di restauro. Le stesse problematiche affliggono anche l'adiacente monastero, caratterizzato dal paramento murario a vista.

ProprietàSoggetto pubblico
Tipologia soggetto pubblicoComune
Funzione attuale del beneLa chiesa è aperta al pubblico, mentre il chiostro adiacente ospita occasionalmente delle esposizioni.
Eventuali progetti finalizzati al recupero/riutilizzo:Recentemente è stato restaurato l'altare maggiore dell'edificio sacro a cura dell'Associazione Amici della Chiesa di S. Antonio, grazie ai fondi concessi dalla Fondazione Livorno. Nel 2016, mediante la medesima Associazione, si è eseguito il restauro della facciata.
Eventuali proposte di riutilizzo:Il chiostro del complesso ospita delle rassegne o manifestazioni artistiche.
E’ raggiungibile da una strada?
E’ raggiungibile da un sentiero?No
E’ possibile avvicinarsi?
E’ possibile accedere all’interno?
IndicazioniLa chiesa è aperta al pubblico.
E' aperto al pubblico?
Altre notearch. Gilberto De Giusti

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra