LISTA ROSSA ITALIA NOSTRA

Chiesa di Sant’Angelo in Vetulis

Data aggiornamento12/06/2021
Denominazione beneChiesa di Sant’Angelo in Vetulis
RegioneAbruzzo
ProvinciaL'Aquila
ComuneSulmona
IndirizzoStrada Regionale 487 – 67039 Sulmona AQ
Indirizzo di georeferenziazione (da Google MAPS) 42.031826142380325, 13.96294884360721
CategoriaBeni culturali
Categoria specialistica bene culturaleEdificio adibito al culto, Rudere
Inserire immagine chiesa_sangelo_vetulis.jpg
Descrizione immagineVisuale generale del bene nel contesto.
Descrizione generale del bene

I resti della chiesa medievale di S. Angelo in Vetulis sono ubicati lungo un sentiero nel Parco della Majella, alle pendici del Colle Macerre. La struttura è a tre navate, a cui si accede da altrettanti portali ad arco a tutto sesto, di cui quello in asse è leggermente più ampio e più alto. All'interno, la navata è chiusa dal muro in cui è ricavata l'edicola seicentesca. Sul fondo, è presente un piccolo ambiente in cui si trova una vasca ellittica per la raccolta delle acque.

Presenza di elementi di pregio

La struttura è caratterizzata da diversi elementi di spoglio di epoca romana, quali capitelli, colonne e frammenti epigrafici.

Interesse culturale del bene (c.d. vincolo)No
Tipo interesse

Il sito non è tutelato da nessun atto specifico, ma è compreso nell'area del Parco Nazionale della Majella.

Interesse pubblico del bene

I resti della chiesa di S. Angelo in Vetulis costituisce una importante testimonianza di architettura alto medievale in territorio abruzzese. I ruderi inoltre si connotano per il loro suggestivo inserimento in uno scenario paesaggistico di alto valore.

Periodo di realizzazioneEpoca Alto medievale
Funzione in passato

L'edificio era adibito a luogo di culto. L'intitolazione a S. Angelo in Vetulis richiama il nome dell'antico pagus Vetulae.

Elementi di rilievo dal punto di vista storico-documentaleLe rovine documentano un interessante esempio di architettura alto medievale, la cui origine potrebbe risalire all'epoca longobarda. Le prime notizie della chiesa, infatti, risalgono a un documento del 3 agosto 1170, quando Mallerio Manerio, conte di Palena e signore di Pacentro, dona l'edificio al vescovado di San Panfilo.
Nome autoreAA.VV.
TitoloAbruzzo Molise. Guida d'Italia del Touring Club Italiano
Anno1997
Casa editriceTouring Editore
Sito/URLhttp://vincoliinrete.beniculturali.it/vir/vir/vir.html
Sito/URLhttps://www.parcomajella.it/5-Sant-Angelo-in-Vetuli.htm
Sito/URLhttps://www.terremarsicane.it/santangelo-in-vetuli/
Stato di conservazionePessimo
Motivazioni del degradoAspetti strutturali (fratture), Aspetti strutturali (crolli), Superficiali (vegetazione), Generali (abbandono)
Descrizione dello stato di conservazioneIl sito si presenta in pessimo stato di conservazione a causa della diretta esposizione agli agenti atmosferici e alla vegetazione infestante. Lo stato di incuria e di abbandono ha favorito l'esecuzione di atti vandalici.
ProprietàSoggetto pubblico
Tipologia soggetto pubblicoStato
Funzione attuale del beneIn stato di abbandono
Eventuali progetti finalizzati al recupero/riutilizzo:Allo stato attuale, non si riscontrano progetti per il recupero o riutilizzo.
Eventuali proposte di riutilizzo:Allo stato attuale, non si riscontrano proposte per il riutilizzo.
E’ raggiungibile da una strada?No
E’ raggiungibile da un sentiero?
E’ possibile avvicinarsi?
E’ possibile accedere all’interno?
IndicazioniLa chiesa di S. Angelo in Vetulis è raggiungibile tramite il sentiero tracciato all'interno del Parco Nazionale della Majella.
E' aperto al pubblico?
Altre notearch. Gilberto De Giusti

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra