LISTA ROSSA ITALIA NOSTRA

Fabbrica di laterizi ‘Aletti’ (CS)

Autore segnalazione

Segnalazione del 19 febbraio 2018 – Sezione di Cosenza di Italia Nostra – cosenza@italianostra.org

Data aggiornamento19/10/2021
Denominazione beneFabbrica di laterizi 'Aletti' (CS)
RegioneCalabria
ProvinciaCosenza
ComuneRende
LocalitàContrada Saporito
IndirizzoVia Alessandro Manzoni, 14, 87036 Surdo CS
Indirizzo di georeferenziazione (da Google MAPS) 39.327531402737556, 16.2034507978091
CategoriaBeni culturali
Categoria specialistica bene culturaleArea, Edificio produttivo, Edificio residenziale, Fabbrica
Inserire immagine Calabria-1.jpg
Descrizione immagineProspetto di una delle costruzioni all'ingresso del villaggio operaio
Inserire immagine 2-16.jpg
Descrizione immagineArcata presente nel villaggio operaio di attraversamento di via Manzoni
Inserire immagine 3-11.jpg
Descrizione immagineDettaglio di un prospetto in mattoni a vista
Inserire immagine 4-8.jpg
Descrizione immagineVista di un edificio del villaggio operaio
Descrizione generale del bene

Il villaggio operaio Aletti, realizzato attorno all'omonima fabbrica di laterizi, è ubicato nella contrada Saporito, sulla sponda sinistra del fiume Surdo. Il borgo si compone di edifici produttivi, quale la fornace, e residenziali per i lavoratori e le loro famiglie, con il fronte allineato alla strada; tutte le costruzioni sono caratterizzate dal paramento in mattoni a vista, adoperato anche per la realizzazione del fine apparato decorativo. Per le residenze, è adottata la tipologia della casa a schiera, recuperando però le forme dell'architettura rurale, per l'alloggio da una a quattro famiglie: queste costruzioni si sviluppano su due piani con copertura a tetto a falde, forate da finestre rettangolari e con accesso indipendente per ogni abitazione, ciascuna fornita del proprio orto sul retro.

Presenza di elementi di pregio

Gli edifici presentano le superfici variamente decorate dai laterizi disposti a formare delle cornici ornamentali. In particolare, si notano le cornici formate da mattoni collocati a formare dei motivi a dentelli o a denti di sega; sono inoltre visibili le piattabande alla romana. Il volume della fabbrica è delimitato da paraste tuscaniche realizzate in laterizi, mentre la cornice di coronamento presenta il motivo ornamentale a dentelli e a denti di sega. Lo stesso elemento ornamentale si riscontra nei corpi di fabbrica a destinazione residenziale.

Interesse culturale del bene (c.d. vincolo)No
Interesse pubblico del bene

Il complesso costituisce un interessante esempio architettonico di villaggio per operai, costituito dagli alloggi e dai volumi produttivi. Mentre gli edifici residenziali rispecchiano la tipologia della casa a schiera con giardino e orto annesso, invece la fabbrica è concepita come un unico blocco di più ampio respiro. Interessante è la tecnologia impiegata, in cui all'elemento più tradizionale del laterizio usato per gli elementi verticali è abbinato l'uso del ferro e del cemento armato per quelli orizzontali.

Periodo di realizzazioneXX secolo
Funzione in passato

Il villaggio è realizzato per volere della “F.lli Aletti Laterizi Rende sdf”. Questa società è costituita il 3 marzo 1917 dalla famiglia di imprenditori varesini, rimanendo attiva fino al 1948.

Nome autoreF.
Cognome autoreKlingender
TitoloArte e rivoluzione industriale
Anno1972
Casa editriceEinaudi
Nome autoreR.
Cognome autoreRaja
TitoloArchitettura industriale: storia, significato e progetto
Anno1983
Casa editriceDedalo
Nome autoreF.
Cognome autoreFonte
TitoloRende nella sua cronistoria
Anno1976
Casa editriceFrama Sud
Nome autoreC.
Cognome autoreDe Giacomo
TitoloPiano diagnostico e progetto e di valorizzazione della fabbrica di laterizi Aletti a Rende (CS)
InIVth Convegno Internazionale AIES - Diagnosi per la Conservazione e valorizzazione del Patrimonio Culturale, 2013, Napoli
Sito/URLhttps://www.italianostra.org/sezioni-e-consigli-regionali/calabria/una-storia-sospesa-la-fabbrica-aletti-a-rende/
Stato di conservazionePessimo
Motivazioni del degradoAspetti strutturali (fratture), Aspetti strutturali (crolli), Aspetti strutturali (mancanza di tetto), Superficiali (umidità), Superficiali (vegetazione), Generali (abbandono)
Descrizione dello stato di conservazione

Il complesso versa in pessimo stato di conservazione per problemi di carattere strutturale e superficiale. Il paramento in laterizio è in molti punti sconnesso e lacunoso. Si osservano alcuni interventi impropri e superfetazioni che hanno trasformato la figuratività dell'impianto originario di alcuni edifici.

ProprietàSoggetto privato
Funzione attuale del bene

In stato di abbandono. Alcuni degli edifici sono delle residenze private.

Eventuali progetti finalizzati al recupero/riutilizzo:Non si riscontrano al momento progetti di recupero del bene.
Eventuali proposte di riutilizzo:Non si riscontrano al momento proposte di riutilizzo del bene.
E’ raggiungibile da una strada?
E’ raggiungibile da un sentiero?No
E’ possibile avvicinarsi?
E’ possibile accedere all’interno?No
Indicazioni

Gli edifici abbandonati presentano gli accessi murati o sono inagibili. Le residenze sono prevalentemente degli alloggi privati.

E' aperto al pubblico?No
Altre notearch. Gilberto De Giusti

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra