LISTA ROSSA ITALIA NOSTRA

Monastero di S. Chiara

Autore segnalazionefebbraio 2020 – segnalazione della Sezione di Catanzaro di Italia Nostra – catanzaro@italianostra.org
Data aggiornamento16/06/2021
Denominazione beneMonastero di S. Chiara
RegioneCalabria
ProvinciaCatanzaro
ComuneSquillace
IndirizzoVia di S. Chiara, 88069 Squillace CZ
Indirizzo di georeferenziazione (da Google MAPS) 38.7810586359223, 16.522092140406492
CategoriaBeni culturali
Categoria specialistica bene culturaleEdificio adibito al culto, Monastero, Rudere
Inserire immagine catanzaro-chiesa-schiara01.jpg
Descrizione immagineVista della facciata della chiesa di S. Chiara
Inserire immagine catanzaro-chiesa-schiara02.jpg
Descrizione immagineFotografia della navata della chiesa di S. Chiara
Inserire immagine catanzaro-chiesa-schiara03.jpg
Descrizione immagineImmagine d'insieme con dettagli decorativi e la facciata laterale del monastero
Descrizione generale del bene

Il complesso di S. Chiara a Squillace sorge sull'omonima via, in uno stretto tornante che sale verso il centro abitato. La chiesa, allo stato di rudere e priva di copertura, è a tre navate separate da arcate a tutto sesto; quella di destra sorregge il ballatoio di collegamento con il monastero. Questo è formato da due corpi di fabbrica perpendicolari, di cui quello che affianca la chiesa è di forma trapezoidale, mentre l'altro ha pianta rettangolare.


All'esterno, la facciata tripartita è su due registri di paraste, separati dalla cornice, e conclusa a capanna. Nella sezione centrale, in asse si apre il portale di accesso arcato, incorniciato e con il timpano mistilineo, sormontato in successione dall'edicola, dal finestrone con lunetta e dall'oculo che fora il timpano triangolare; ai lati, la superficie è approfondita in basso dalle nicchie semicircolari, e in alto dalle aperture di forma circolare, mentre sulla destra è presente la torre campanaria, più alta di un livello, con terminazione piana e la finestra ad arco murata. Oltre il campanile, si sviluppa alla stessa altezza il prospetto del monastero, sul massiccio basamento, coperto a tetto e scandito da cinque assi di finestre su tre livelli. Lateralmente, il fronte, a una quota molto più bassa rispetto al piano stradale, si ricollega alla piazza antistante tramite il ponte in muratura. Tutte le superfici sono prive di intonaco e presentano il paramento murario esposto.

Presenza di elementi di pregio

La chiesa conserva alcuni elementi di decorazione originali, come un'acquasantiera e uno stemma in marmo.

Interesse culturale del bene (c.d. vincolo)
Tipo interesseIl complesso di S. Chiara a Squillace, con numero identificativo 142761, risulta di “interesse culturale non verificato”. Il convento di S. Chiara è contraddistinto dal numero identificativo 3184954. Ente competente: Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Cosenza Catanzaro e Crotone.
Allega documento. L’allegato è riferito a documentazione ufficiale riferita al vincolo/descrizione dell’interesse culturale. DettaglioBene-142761.pdf
Interesse pubblico del beneIl complesso è un'importante testimonianza architettonica per la città di Squillace, ricoprendo un ruolo fondamentale nella crescita urbana della città e della sua diocesi.
Periodo di realizzazioneXVI secolo
Funzione in passatoSecondo alcuni studi, il complesso sarebbe sorto nel 1331, per volere del conte di Squillace Tommaso Marzano e Grande Ammiraglio del Regno di Napoli. Secondo altre fonti, invece, la fondazione sarebbe avvenuta nel 1581 a opera di Marcello Minniti di Guardavalle.
Elementi di rilievo dal punto di vista storico-documentaleIl complesso è un significativo esempio di architettura dell'ordine di S. Chiara nel territorio calabrese.
Sito/URLhttp://vincoliinrete.beniculturali.it/vir/vir/vir.html
Sito/URLhttp://www.iluoghidicassiodoro.it/i-comuni/squillace/squillace-arte/il-monastero-di-santa-chiara-/
Sito/URLhttps://www.squillace.org/monastero-di-santa-chiara-per-un-importo-di-300-000-euro/
Stato di conservazioneMediocre
Motivazioni del degradoAspetti strutturali (fratture), Aspetti strutturali (crolli), Aspetti strutturali (mancanza di tetto), Superficiali (umidità), Superficiali (vegetazione), Superficiali (mancanza di intonaco.), Generali (abbandono), Uomo (finestre rotte)
Descrizione dello stato di conservazione

Il complesso di S. Chiara si presenta in mediocre stato di conservazione. Le maggiori criticità derivano dal fatto che, a seguito dei restauri effettuati nel 2013, i lavori si sono fermati senza essere portati a compimento. Di conseguenza, il mancato riuso e l'assenza di manutenzione hanno comportato delle criticità, tra cui la presenza di patina superficiale e biologica, infiltrazioni e crescita di vegetazione infestante.


 

ProprietàSoggetto privato
Tipologia soggetto privatoEnte ecclesiastico
Funzione attuale del beneIn stato di abbandono.
Eventuali progetti finalizzati al recupero/riutilizzo:Non si riscontrano al momento progetti di recupero del bene.
Eventuali proposte di riutilizzo:Non si riscontrano al momento proposte di riutilizzo del bene.
E’ raggiungibile da una strada?
E’ raggiungibile da un sentiero?No
E’ possibile avvicinarsi?
E’ possibile accedere all’interno?No
IndicazioniAttualmente, il bene è recintato e non è possibile accedere. Di fronte alla facciata della chiesa, è stato realizzato un anfiteatro i cui lavori però sono incompleti.
E' aperto al pubblico?No
Annotazioni aggiuntive schedaNB: non è stato possibile trovare una bibliografia specifica sull'opera.
Altre notearch. Gilberto De Giusti

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra