LISTA ROSSA ITALIA NOSTRA

Sistema di grotte e cavità naturali lungo la falesia del Monte Vinciolo

Autore segnalazioneFebbraio 2020 – segnalazione della Sezione di Catanzaro di Italia Nostra – catanzaro@italianostra.org
Data aggiornamento15/06/2021
Denominazione beneSistema di grotte e cavità naturali lungo la falesia del Monte Vinciolo
RegioneCalabria
ProvinciaCosenza
ComunePraia a Mare
LocalitàFumarulo
Indirizzo87028 Praia a Mare CS
Indirizzo di georeferenziazione (da Google MAPS) 39.89602992272502, 15.785616014562503
CategoriaBeni culturali
Categoria specialistica bene culturaleArchitettura rurale, Edificio adibito al culto
Inserire immagine atc-monte-vinciolo.jpg
Descrizione immagineVisuale della falesia allo stato attuale
Inserire immagine atc-monte-vinciolo-02.jpg
Descrizione immagineFotografia storica della falesia
Inserire immagine atc-monte-vinciolo-03.jpg
Descrizione immagineVisuale della falesia negli anni Ottanta
Descrizione generale del bene

Il sistema di grotte e di cavità naturali scavate nella falesia del monte Vinciolo costituisce un importante sito archeologico e paesaggistico della costa tirrenica calabrese. In prossimità del Santuario della Madonna della Grotta, sulle scoscese pareti rocciose sono state individuate tracce di occupazione umana databili dal Paleolitico Superiore all’età del Bronzo. Le ricerche archeologiche, promosse dall'Istituto di Paleontologia Umana nel 1959, ebbero come oggetto di scavo la Grotta della Madonna, il cui nome deriva dal santuario mariano che ospita, e la limitrofa Grotta Fumarulo, anche detta Cardini, dal nome dello scopritore, nonché direttore delle operazioni, Luigi Cardini. In questa cavità, in particolare, sono state rinvenute tracce di materiali dell'Oriente greco. Allo stato attuale, questo caratteristico palinsesto paesaggistico e archeologico è in stato di abbandono.

Presenza di elementi di pregio

Si segnala la presenza del santuario mariano all'interno della Grotta della Madonna.

Interesse culturale del bene (c.d. vincolo)
Tipo interesseLa “Grotta della Madonna”, con numero identificativo 397989, è di “interesse culturale non verificato”. Anche il vicino Santuario della Madonna della Grotta, con numero identificativo 375515, risulta di “interesse culturale non verificato”. Ente competente: Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Catanzaro, Cosenza e Crotone.
Allega documento. L’allegato è riferito a documentazione ufficiale riferita al vincolo/descrizione dell’interesse culturale. DettaglioBene-397989.pdf
Interesse pubblico del bene

L'area costituisce un importante sito archeologico, che ha ampliato largamente le conoscenze sugli antichi insediamenti umani nel meridione. Inoltre, il palinsesto formato dalla falesia con le sue grotte e le architetture destinate al culto costituisce un tratto distintivo del paesaggio storico di Praia a Mare, di alto valore figurativo con il suo siggestivo affaccio verso il Golfo di Policastro e l'Isola Di Dino.

Periodo di realizzazioneInsediamenti umani a partire dal Paleolitico Superiore
Funzione in passatoGli scavi archeologici hanno messo in luce le tracce di insediamenti umani dal Paleolitico Superiore fino all'Età del Bronzo. Sono stati rinvenuti materiali importati dall'Oriente greco.
Elementi di rilievo dal punto di vista storico-documentaleIl sito documenta le trasformazioni del territorio costiero meridionale nell'antichità a opera dell'uomo.
Nome autoreL.
Cognome autoreCardini
TitoloPraia a Mare. Relazione degli Scavi 1957-1970 dell’Istituto di Paleontologia Umana
Anno1972
InBPI 79, 1972, pp. 31-59
Nome autoreL.
Cognome autoreBernabò Brea
TitoloLa Grotta Cardini (Praia a Mare Cosenza). Giacimento del Bronzo
Anno1989
Nome autoreL.
Cognome autoreBernabò Brea
TitoloLa Grotta del Santuario della Madonna (Praia a Mare Cosenza). Livelli Olocenici
Anno2000
Sito/URLhttp://vincoliinrete.beniculturali.it/vir/vir/vir.html
Sito/URLhttps://www.santuaritaliani.it/santuario/madonna-della-grotta/
Stato di conservazionePessimo
Motivazioni del degradoSuperficiali (vegetazione), Generali (abbandono)
Descrizione dello stato di conservazioneIl sito si presenta in pessimo stato di conservazione a causa dell'incuria e del generale stato di abbandono. Oltre alla mancanza di manutenzione, per cui le grotte, anche quella adibita al culto, risentono maggiormente dell'effetto degli agenti atmosferici e dell'attacco della vegetazione infestante, l'ambiente ha subito delle modificazioni e i percorsi che consentono l'accesso alle cavità naturali sono in stato di degrado.
ProprietàSoggetto pubblico
Funzione attuale del beneIn stato di abbandono.
Eventuali progetti finalizzati al recupero/riutilizzo:Non si riscontrano al momento progetti di recupero del bene.
Eventuali proposte di riutilizzo:Non si riscontrano al momento proposte di riutilizzo del bene.
E’ raggiungibile da una strada?No
E’ raggiungibile da un sentiero?
E’ possibile avvicinarsi?
E’ possibile accedere all’interno?No
IndicazioniLa Grotta della Madonna risulta attualmente chiusa al pubblico.
E' aperto al pubblico?No
Altre notearch. Gilberto De Giusti

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra