LISTA ROSSA ITALIA NOSTRA

Villa Sgaravatti (PD)

Data aggiornamento25/10/2021
Denominazione beneVilla Sgaravatti (PD)
RegioneVeneto
ProvinciaPadova
ComuneAbano Terme
Indirizzo35031 Abano Terme PD
Indirizzo di georeferenziazione (da Google MAPS) 45.34931050253896, 11.830788161532947
CategoriaBeni culturali
Categoria specialistica bene culturaleArchitettura rurale, Edificio adibito al culto, Edificio produttivo, Torre, Villa
Inserire immagine 1-22.jpg
Descrizione immagineFotografia della villa Sgaravatti
Inserire immagine 2-24.jpg
Descrizione immagineImmagine di uno degli edifici del complesso con la torretta
Inserire immagine 3-14.jpg
Descrizione immagineFotografia della villa Sgaravatti
Inserire immagine 4-10.jpg
Descrizione immagineFotografia della villa Sgaravatti
Inserire immagine 5-3.jpg
Descrizione immagineVista del portale antico
Inserire immagine 6-2.jpg
Descrizione immagineVisuale del cancello d'ingresso
Inserire immagine 7.jpg
Descrizione immagineFotografia dell'edificio della barchessa
Inserire immagine 8.jpg
Descrizione immagineImmagine della facciata
Descrizione generale del bene

La villa Sgaravatti sorge al di fuori del centro abitato di Abano Terme, in una zona prevalentemente agricola, in una posizione paesaggistica particolarmente suggestiva. Il complesso è formato da tre edifici disposti a “U”, a formare una corte aperta verso la campagna: il maggiore è il palazzo padronale, mentre gli altri due a pianta rettangolare sono le barchesse. L'edificio residenziale, in avanzato stato di degrado e privo di copertura, è caratterizzato da due corpi accostati tra loro, a cui è unita la torre circolare. La barchessa rivolta verso la strada è pure priva di tetto, mentre l'altra pertinenza conserva la copertura a tetto a due falde: al piano terra entrambi gli edifici sono caratterizzati dal portico ad arcate a tutto sesto su pilastri, definendo un percorso a “L”. All'interno della corte rettangolare si nota un edificio di dimensioni più ridotte, caratterizzato da altezze diverse.

Presenza di elementi di pregio

La torretta costituisce un elemento caratteristico della composizione architettonica del bene. Era adibita all'osservazione delle stelle.

Interesse culturale del bene (c.d. vincolo)No
Interesse pubblico del bene

Il complesso rappresenta un significativo esempio di villa veneta, composta dall'edificio padronale, dalle barchesse, dalla torretta e dal piccolo oratorio.

Periodo di realizzazioneXVI-XIX secolo
Funzione in passato

Nel XVII e XVIII secolo, la villa appartiene alla famiglia Dondi. Nel 1783 il marchese Franscesco Antonio Carlo Dondi fa edificare l’oratorio in onore della Beata Vergine Maria e fa costruire la seconda parte della villa. Nel 1846, dal catasto austriaco e austro-italiano, si evince che la villa, di proprietà di Scipione Rinaldo Dondi e amministrata dal figlio Francesco, è composta dalla colombaia di stile neogotico veneziano, dalla casetta di fianco all'edificio padronale e di un altro corpo vicino alla colombaia ora non più esistente ma visibile nelle foto storiche. Nel 1900, la “casa di villeggiatura e l’oratorio privato” è di Maurizio Wollemburg. Il 10 novembre 1920 Vittorio Sgaravatti acquista la proprietà, adibendola a vivaio attivo fino alla fine degli anni '80.

Sito/URLhttps://www.fondoambiente.it/luoghi/villa-sgaravatti
Sito/URLhttps://www.visitabanomontegrotto.com/territorio/ville-venete/villa-sgaravatti-abano-terme/
Stato di conservazionePessimo
Motivazioni del degradoAspetti strutturali (fratture), Aspetti strutturali (crolli), Aspetti strutturali (mancanza di tetto), Superficiali (umidità), Superficiali (vegetazione), Superficiali (mancanza di intonaco.), Generali (abbandono)
Descrizione dello stato di conservazione

La villa è in grave stato di degrado. Il complesso è stato oggetto di numerosi incendi, che ne hanno compromesso i sistemi strutturali e hanno causato la perdita dell'apparato decorativo.

Funzione attuale del beneIn stato di abbandono.
Eventuali progetti finalizzati al recupero/riutilizzo:Allo stato attuale non si riscontrano progetti di restauro.
Eventuali proposte di riutilizzo:Allo stato attuale non si riscontrano proposte di riuso.
E’ raggiungibile da una strada?
E’ raggiungibile da un sentiero?No
E’ possibile avvicinarsi?
E’ possibile accedere all’interno?No
E' aperto al pubblico?No
Altre notearch. Gilberto De Giusti

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra