News dal territorio

07-02-2019

Mostra “Ottocento. L’arte dell’Italia tra Hayez e Segantini” (Forlì, 9 feb. – 16 giu. 2019). Sconto per i soci di Italia Nostra

Cari amici, siamo lieti di informarvi che è stata attivata una convenzione per la mostra “Ottocento. L’arte dell’Italia tra Hayez e Segantini

che si terrà a Forlì, Musei San Domenico (Piazza Guido da Montefeltro) dal 9 febbraio – 16 giugno 2019 

La convenzione darà diritto all’ingresso ridotto pari ad € 10,00, dietro presentazione in biglietteria della tessera di Italia Nostra.

Ottocento

L’arte dell’Italia tra Hayez e Segantini 

L’esposizione forlivese del 2019 ai Musei San Domenico intende raccontare la grande arte italiana dell’Ottocento, nel periodo che intercorre tra l’ultima fase del Romanticismo e le sperimentazioni artistiche del nuovo secolo, tra l’Unità d’Italia e la Grande Guerra. Ricostruire, con un confronto straordinario tra pittura e scultura, le vicende dell’arte italiana nel mezzo secolo che ha preceduto la rivoluzione del Futurismo, consente di capire criticamente come l’arte sia stata non solo un formidabile strumento celebrativo e mediatico per creare consenso, ma anche il mezzo più popolare e “democratico” per far conoscere agli italiani i percorsi esaltanti e contraddittori di una storia antica e recente caratterizzata da slanci comuni e da forti tensioni.

Grazie ad un immersivo viaggio nel tempo e nello spazio, il visitatore incontra temi culturali e sociali nuovissimi, di impatto popolare e dal significato universale. La varietà dei linguaggi con cui sono stati rappresentati consentono di ripercorrere le sperimentazioni stilistiche che hanno caratterizzato il corso dell’arte italiana nella seconda metà dell’Ottocento e alle soglie del nuovo secolo, in una coinvolgente dialettica tra la tradizione e la modernità: si passa dall’ultima fase del Romanticismo e del Purismo al Realismo, dall’Eclettismo al Simbolismo, dal Neorinascimento al Divisionismo presentando i capolavori dei maggiori protagonisti.

Compresi tra Hayez e Segantini a Forlì saranno presenti pittori come Induno, Molmenti, Maccari, Muzzioli, Costa, Fattori, Signorini, Corcos, Michetti, Previati, Morbelli, Nomellini, Tito, Sartorio, De Nittis, Pellizza da Volpedo, Boccioni, Balla; e scultori come Vela, Cecioni, Monteverde, Gemito, Canonica, Bistolfi. Ma sarà anche la straordinaria occasione di far conoscere tanti altri artisti sorprendenti, oggi ingiustamente dimenticati.

Consulta il dépliant: OTTOCENTO FOLDER

Maggiori informazioni su www.mostraottocento.com

Commenti

Commenti chiusi

Italia Nostra Onlus