News dal territorio

29-01-2019

*Cenere* delitto e castigo – installazione d’arte itinerante

E’ stata inaugurata la scorsa domenica 27 gennaio, alle ore 18.00, presso Palazzo Beneventano, l’installazione “Cenere: delitto e castigo” dell’artista Momò Calascibetta, con il racconto di Dario Orphèe intorno al “sistema” dell’Arte in Sicilia.

L’evento è stato diretto con la cura di Andrea Guastella ed il coordinamento generale del presidente di sezione, nonchè responsabile del polo culturale, Giorgio Franco.

Si dice che l’assassino torni sempre sul luogo del delitto; nel nostro caso, sono piuttosto i luoghi a inseguire gli assassini. E non è certo un caso che gli autori di Cenere, su cui ricade la colpa di aver ucciso e seppellito i potenti dell’arte in Sicilia – Dario Orphée ha raccontato di una mostra nata morta, Momò Calascibetta invece i morti li ha risuscitati, sigillandoli in loculi di 69×69 cm. ciascuno –, se ne siano accorti proprio a Lentini, patria di quel sofista che, arrivando a teorizzare l’innocenza di Elena, non era lontano dall’ammettere l’universalità del male: se tutti sono innocenti, nessuno è incolpevole.

Men che meno gli autori che, come il protagonista dell’immortale romanzo di Dostoevskij, dopo essersi accaniti contro i pupi siciliani, sono assaliti dai sensi di colpa e si struggono, tra una risata e una vodka, in attesa di un perdono che non chiederanno mai.

La rassegna, itinerante, inaugurata alla Farm di Favara lo scorso 16 giugno, e che ha già toccato il Polo Museale A. Cordici di Erice, l’ex chiesa di San Giovanni a Gela, Palazzo La Rocca a Ragusa e il Museo Mandralisca a Cefalù, toccherà i principali musei della Sicilia per poi spostarsi in Italia e in Europa. Pochi giorni fa ha stupito il pubblico di Lentini, restando d’ora in poi visitabile nel “Luogo del Contemporaneo”, diretto dal collettivo di Italia Nostra, sino al 24 febbraio. A deliziare il pubblico , sul finire della presentazione, è stata una performance dei Red One Duo, professionisti e soci della medesima sezione.

Italia Nostra Onlus