News dal territorio

09-04-2013

Conero, diritto alla libera fruizione pubblica dei sentieri di accesso alle aree naturali

L’arrivo della buona stagione con la ripresa dell’attività escursionistica lungo la Riviera del Cònero richiama l’attenzione sulla fruizione pubblica dei sentieri e degli stradelli che portano al mare, attraversando, come consuetudine da decenni e per diritto consolidato, quasi esclusivamente terreni di proprietà privata.

Nei giorni scorsi vi è stato un incontro, al quale hanno partecipato numerose associazioni di cittadini, nel corso del quale si è concordemente deciso di richiamare l’attenzione dei cittadini di Ancona e degli enti responsabili sulla difesa dell’accesso pubblico alle spiagge, ai boschi ed ai prati della costa alta del Cònero.

L’attenzione si è concentrata in particolare sulla vicenda del sentiero n. 13, cioè della strada interpoderale della Fonte che da Pietralacroce giunge alla spiaggia omonima e a quella degli Scogli Lunghi,  attraversando zone altamente panoramiche e di notevole interesse naturalistico, sentiero che è oggetto di contenzioso giudiziario tra il Comune di Ancona, l’Ente Parco del Cònero ed una proprietà privata. Finora le richieste della proprietà sono state respinte ma c’è il rischio che in sede di dibattimento di merito si formi un diverso orientamento che possa favorire “opere che appaiono ragionevolmente preordinate a rendere difficoltoso il passaggio su sentiero stesso” e, forse, in un prossimo futuro e con un colpo di mano, (già c’era stato un tentativo in tal senso andato a vuoto) ad escludere quell’area dal Parco del Cònero per realizzare un quartiere residenziale (villette) riservato e chiuso agli estranei.”

Le Associazioni hanno pertanto deciso di costituirsi in giudizio ad adiuvandum delle posizioni del Comune di Ancona e del Parco del Cònero nel citato giudizio, contro le richieste della proprietà privata al fine di garantire anche per il futuro l’uso pubblico del sentiero.

Le Associazioni hanno anche deciso di organizzare insieme una manifestazione per invitare la cittadinanza a mobilitarsi per difendere il diritto alla libera fruizione pubblica dei sentieri di accesso alle aree naturali, minacciati di chiusura o attualmente chiusi e per chiedere ai comuni ed all’Ente Parco un maggiore e più coerente impegno in tal senso e per una più generale difesa del territorio.

La manifestazione avrà luogo DOMENICA 12 MAGGIO con inizio alle ore 16 presso Forte Altavilla a Pietralacroce e che proseguirà con una visita guidata a luoghi di particolare bellezza e rilevanza botanica con il prof. Giorgio Petetti.

Firmato:

Associazione “Grotte di Monte Cardeto”, Associazione Grotte “La Ginestra del Conero”, Associazione “Pescatori Grotte del Passetto”, Associazione Italia Nostra Onlus Ancona, Circolo il Pungitopo Ancona di Legambiente, Club Alpino Italiano Ancona, Comitato Mare Libero, Comitato Mezzavalle Libera, Forum Paesaggio Marche, Laboratorio Culturale Ancona, Laboratorio Sociale, WWF Ancona

Ancona, 9 aprile 2013

Italia Nostra Onlus