Sezioni e Consigli Regionali

24-07-2020

Dior a Lecce: una grande occasione per la città

Il presente Comunicato Stampa, redatto dal Dott. Mario Maestoso, Presidente Italia Nostra della Sezione di Lecce, ringrazia sinceramente il Vescovo Mons. Michele SECCIA per la splendida iniziativa che ha coinvolto la Curia di Lecce, l’Amministrazione e la Maison Francese Dior all’interno della bellissima Piazza Duomo.

Risulta doveroso dare il giusto risalto a quanto accaduto, in relazione al prestigio e all’enorme risonanza mediatica che la Maison Francese ha portato nella città di Lecce, dopo aver realizzato manifestazioni simili a Parigi, New York e Dubai.

Purtroppo, come spesso accade, in concomitanza di eventi che possiamo certamente definire fuori dalla norma, se non eccezionali, per una realtà come la nostra, esiste sempre qualcuno che pensa, erroneamente, di sfruttare la cassa di risonanza mediatica per accaparrare un minimo di visibilità, adducendo motivazioni alquanto discutibili.

Il Prof. Marcello Seclì, Presidente Italia Nostra della Sezione Sud  Salento  che sull’argomento, per ambito territoriale, non avendo strumenti statutari concessi da Italia Nostra,  si esprime nel seguente modo:

“In relazione all’allestimento scenografico tramite le tradizionali feste patronali, che la Casa di Moda Francese DIOR ha ritenuto di utilizzare sulla cornice barocca di Piazza Duomo a Lecce per la sfilate CRUISE 21, la Sezione SUD Salento, ha voluto verificare se per tale allestimento, fosse stata rilasciata regolare autorizzazione da parte della Soprintendenza in ragione che la piazza e i monumenti che insistono sono sottoposti a tutela” (Art. Corriere Salentino 22.07.2020)

Inoltre, lo Statuto Nazionale di Italia Nostra, definisce con estrema precisione, gli ambiti territoriali di competenza delle varie sezioni presenti sul territorio; la sezione di Lecce ha come ambito di competenza il territorio che va da Otranto a Casalabate comprendendo le località di Galatina, Maglie e Lecce.

Sono certo che l’Associazione Nazionale Italia Nostra, coglierà questo spiacevole incidente come monito per una regia più coordinata dei suoi rappresentanti locali nel rispetto del proprio statuto.

Per quanto sia scontato, risulta doveroso evidenziare che la Curia, l’Amministrazione, DIOR e tutti i soggetti coinvolti, si sono mossi all’interno di un contesto istituzionale, e quindi, omnicomprensivo delle autorizzazioni regolarmente concesse dalla Soprindenza, la quale, inoltre, dimostra estrema attenzione e celerità verso le richieste di chiarimenti del cittadino Prof. Marcello Seclì.

E’ evidente a tutti noi, l’enorme impatto mediatico, turistico e culturale che la Maison Francese, con il fattivo supporto della Curia e delle Istituzioni,  ha portato nella città di Lecce in un periodo POST COVID che certamente ha segnato e segnerà l’economia ed i flussi turistici della nostra terra.

Mario Maestoso, Presidente Italia Nostra della Sezione di Lecce, si dissocia fermamente dalle affermazioni del cittadino Marcello Seclì e ringrazia ancora una volta Mons. SECCIA per quanto sta facendo per la città di Lecce, per l’estrema lungimiranza dimostrata, e per la fattiva collaborazione con l’Amministrazione.

                                                                                     

Comuunicato Stampa Dior

in Fede.

Lecce li, 24/07//2020

Dott. Mario  Maestoso
(Scienze Ambientali, Archeologo,Storico d’Arte)   

Italia Nostra Onlus