News dal territorio

09-04-2020

Genova: il nuovo Puc comunale contestato dalle associazioni ambientaliste

DI: · TAG:

 

Parcheggi interrati, via libera a serre e ampliamenti di piscine private, semaforo verde per trasformare i bassi del centro storico di Genova in alloggi abitabili, queste le modifiche previste al Puc dalla giunta comunale. Modifiche che hanno visto la levata di scudi le associazioni ambientaliste.

Da Italia Nostra Genova al Circolo Nuova ecologia di Legambiente si levano voci di forte contrarietà a difesa del territorio. «Si tratta di varianti pericolose, violano l’articolo 9 della Costituzione e le normative europee in materia di tutela del paesaggio — denunciano il presidente di Italia Nostra Genova, Ermete Bogetti, e del circolo Nuova ecologia Legambiente, Andrea Agostini — il piano dietro queste modifiche è chiaro: liberalizzare gli interventi e “privatizzare” il Puc. Altrimenti, a cosa servono tutte queste varianti parziali al piano? Non rispondono ad alcun interesse pubblico e violano anche il principio contenuto nella legge regionale 36/97 della unitarietà degli interventi urbanistici». Poi, ad esempio, si taglia, la distanza di 10 metri, finora obbligatoria, tra un nuovo parcheggio interrato e gli edifici intorno: potrà essere accorciata se un perito, arruolato proprio da chi costruisce il parcheggio, certificherà la sicurezza dell operazione. Ed il confronto è soltanto all’inizio.

Italia Nostra Onlus