Comunicati

25-09-2020

GEP2020, ecco i metodi di pedagogia del patrimonio di Italia Nostra

Le Giornate Europee del Patrimonio, il più grande e partecipato evento culturale dell’ Unione Europea, si terranno quest’anno il 26 e il 27 settembre e saranno dedicate al tema fondamentale dell’educazione, ponendo così l’accento sulle grandi potenzialità formative del Patrimonio culturale, in grado di incidere su conoscenze, competenze e comportamenti relativi alla persona nel suo complesso, lungo tutto l’arco della vita. L’argomento Heritage and Education, lanciato in azione congiunta dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione europea viene declinato, in diverse forme nei 50 Stati firmatari della Convenzione culturale europea.

In Italia l’evento avviene a pochi giorni di distanza dalla ratifica, lungamente attesa, della Convenzione di Faro sul valore del patrimonio culturale per la società.

Italia Nostra, che su questi temi è da sempre impegnata e che da 65 anni si dedica all’educazione, è particolarmente orgogliosa in queste giornate di mettere a disposizione degli studiosi, dei docenti, degli studenti e dei cittadini il suo patrimonio di esperienze, la sua storia, i suoi metodi efficaci ed innovativi.

In occasione dell’Anno europeo del patrimonio, infatti, è stata svolta un’ampia ricerca per promuovere e facilitare, sulla base di una metodologia avanzata e condivisa, l’ideazione, la realizzazione e la diffusione di progetti di pedagogia del patrimonio, suggerendo e fornendo modelli avanzati che tengano conto anche delle possibilità del digitale. È stata un’occasione per ripensare criticamente tutta l’azione educativa di Italia Nostra che si è rivolta, fin dai suoi primi anni di attività, ai soci e agli insegnanti e, per loro tramite, ai giovani e ai giovanissimi, partendo dall’esame del territorio e del paesaggio.

La ricerca è diventata un volume Educazione al patrimonio in Italia e in Europa. Esperienze, modelli di riferimento, proposte per il futurocurato da Lida Branchesi, Maria Rosaria Iacono, Aldo Riggio;  un vero e proprio vademecum che, ripercorrendo la storia, fa un quadro aggiornato del presente e traccia linee di intervento per i prossimi anni, presentando progetti ed esperienze e consentendo una profonda riflessione sui significati e sui valori del patrimonio culturale e sulle caratteristiche che lo rendono particolarmente prezioso per un’educazione inclusiva e partecipativa.

Va ribadito che per Italia Nostra l’impegno educativo è trasversale a tutte le attività dell’ Associazione, perché non c’è tutela senza conoscenza e non c’è educazione senza la formazione di un pensiero critico e consapevole.

Per Italia Nostra educare al patrimonio è:

 

Ebe Giacometti

Maria Rosaria Iacono

Patrizia Di Mambro

CS GEP Educazione 25-9-2020

Commenti

Commenti chiusi

Italia Nostra Onlus