Eventi

06-09-2019

Incontro culturale sulla cartografia storica di Massa

In collaborazione con l’Ass. “Il Borgo Incantato” gli “Amici della Biblioteca di Montignoso” e la stessa Amministrazione Comunale, venerdì 6 settembre 2019 nella Villa Schiff Giorgini con inizio alle ore 17 si terrà un incontro culturale allo scopo di valorizzare il passato e il presente di questo bellissimo territorio partendo dalla consistente cartografia storica dei secoli passati.

Dopo i saluti del Sindaco Giani Lorenzetti, interverrà Bruno Giampaoli con una breve relazione sull’attività  della Sezione di Massa-Montignoso di Italia Nostra svolta da oltre un ventennio a tutela del patrimonio storico artistico e ambientale della zona e per l’occasione    presenterà  una bella  mappa (trovata dal Prof, Stefano Giampaoli e proprietà della famiglia) “Mappa della spiaggia e del mare dei due Comuni di Massa e Carrara” dell’ Ing. Idraulico Giosuè Marchelli risalente  al 1808. La mappa deriva da uno studio commissionatogli dal governo di quel tempo per ovviare alla malaria che flagellava le popolazioni, recuperando e sanando il litorale. Nella mappa si vede tutto il reticolo idraulico con le zone umide inquinate da sanare partendo da M. di Carrara fino a M. di Montignoso compreso il lago di Porta. Al termine dell’incontro alcune fotocopie della mappa saranno omaggiate ai presenti. Il lago anticamente detto “Salvio” per la sorgente che proviene dalle rocce sotto la torre medicea, verso il 1000 fu proprietà  di Beltramo dal Balzo  che inserì nella via pedemontana un battifolle, che poi divenne una porta, per far pagare il  dazio, da qui Lago di Porta, dal 1300 viene concesso in feudo perenne a Perotto Dello Strego.  La ricchissima cartografia esistente e le antiche cronache che riportano le molte vertenze giuridiche  e le  guerre  fra gli abitanti comproprietari dell’ area lacustre del Comune di Montignoso, di Pietrasanta, di Lucca e di Massa, confermano questa zona tra le più’  importanti e contese.

Seguirà l’intervento storico del rappresentante del “Borgo Incantato” Piero Guadagni con una relazione storica sul sito: Questo luogo nella storia ha segnato la comunità di Montignoso in maniera molto rilevante. Di fatto la sua superficie è sempre appartenuta alla comunità versiliese/pietrasantina, rappresentando per Montignoso esclusivamente un termine di confine, ma sicuramente ha impattato sulla storia di Montignoso molto di più di una semplice linea di confine. In realtà, insieme al Castello sovrastante, è stato l’essenza della ragione di essere del paese. La strozzatura del passaggio fra il colle dominato dal Castello e le acque, siano esse state nei secoli del mare, del lago o della palude, è la ragione di essere dell’insediamento che nei secoli è diventato Montignoso. Le notizie documentate su di esso sono estremamente scarne, legate appunto ai confini o ai diritti di pesca, ma nell’inconscio del Paese “il Lago” ha sempre rappresentato una entità molto presente ed importante.

Cesare Del Giudice con l’ausilio del proiettore presenterà e commenterà alcune mappe provenienti dalla tesi di laura della Dr. Jessica Niccolai che ringraziamo.

La rappresentante dell’Ass. Versilia Storica Prof. Anna Guidi    parlerà del recupero della torre medicea del Salto della Cervia.

Per l’attualiltà e le ultime vicende relative al lago e alle rupi di Porta interverrà il Sig, Gabriele Bugliani rappresentante del Comitato Cittadino contro la discarica di Montignoso.

Italia Nostra Onlus