Nazionale

25-07-2019

“INsieme per il paesaggio”, campagna nazionale dedicata alle scuole

Vent’anni fa (14-16 ottobre 1999) la Prima Conferenza Nazionale per il Paesaggio, organizzata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, poneva al centro dei suoi lavori l’individuazione di strumenti culturali, procedurali e legislativi che consentissero alla salvaguardia e alla valorizzazione del paesaggio di diventare componenti irrinunciabili nella gestione e pianificazione del territorio, considerando il paesaggio come “la più eloquente e visibile manifestazione della identità nazionale, di quella ‘unità nella varietà’ che permea non soltanto l’estrema diversificazione dell’immagine e delle forme fisiche del territorio italiano, ma anche l’articolazione storica delle culture e delle formazioni sociali, dei sistemi economici locali, delle forme organizzative e del tessuto produttivo”.

PROPOSTA

Oggi, a distanza di vent’anni da quella data, il Settore Educazione al Patrimonio Culturale di Italia Nostra – in occasione della VII campagna nazionale “Paesaggi Sensibili” –intende riportare all’attenzione delle giovani generazioni i contenuti di quella conferenza e sollecitare una personale riflessione sui temi del recupero e della salvaguardia della propria storia e individualità territoriale, nonché sulla responsabilità e sull’impegno individuali in questo ambito attraverso la campagna INsieme per il paesaggio.

A tale scopo invita tutte le scuole (dalla primaria alla secondaria di secondo grado) a organizzare, nel periodo tra il 14 e il 16 ottobre prossimi, una giornata di riflessione e impegno per la tutela del paesaggio.

Ogni scuola potrà scegliere la propria, personale modalità di organizzazione di questa giornata.

COSA FARE

Come spunti di riflessione si danno, di seguito, alcune proposte e ipotesi di organizzazione della giornata:

  • un’assemblea d’istituto alla quale invitare le autorità preposte al tema della tutela e salvaguardia, ma anche attivisti di movimenti che si battono per la tutela del paesaggio
  • una mostra fotografica che illustri i cambiamenti intervenuti in un’area paesaggistica selezionata per la sua rilevanza o prossimità all’ambiente scolastico
  • una localizzazione delle discariche abusive che insistono sul territorio prossimo all’istituto scolastico o al centro cittadino
  • una manifestazione scolastica che raggiunga un sito paesaggistico particolarmente rilevante per la zona e i suoi abitanti e  che presenti situazioni di fragilità, anche a seguito dei cambiamenti climatici
  • un video, realizzato dagli studenti, in cui siano presentati documenti e interviste ai cittadini sui cambiamenti intervenuti negli ultimi 20 anni in un sito paesaggistico individuato dalla scuola
  • landscape watchers: adozione da parte degli studenti/o della scuola di un’area paesaggistica della quale monitoreranno i cambiamenti anche in relazione al clima o altri fattori ambientali
  • installazioni di ‘verde’ in un’area della città/paese/territorio particolarmente depressa dal punto di vista paesistico
  • pulizia un’area paesaggistica degradata
  • una manifestazione/spettacolo/concerto/happening per sensibilizzare la cittadinanza su ambiente, paesaggio e clima
  • un hackathon per idee di sviluppo sociale e economico per la valorizzazione del paesaggio


L’evento vedrà la partecipazione della Direzione Generale Educazione e Ricerca del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

STRUMENTI

Materiali di supporto per l’elaborazione della iniziativa:

Tutte le iniziative verranno caricate sul sito www.italianostraeducazione.org e la migliore sarà premiata. 

Per partecipare inviate la vostra proposta ai seguenti indirizzi: educazioneformazione@italianostra.org; segreteriaedu@italianostra.org

 

Commenti

Commenti chiusi

Italia Nostra Onlus