News dal territorio

23-04-2019

Integrazione del MiBAC al vincolo sugli ulivi di Pisciotta

Italia Nostra prende atto con grande soddisfazione dell’azione di tutela attivata in data 16 aprile 2019 dalla Soprintendenza di Salerno e dal Ministero dei Beni e le Attività Culturali con la pubblicazione dell’integrazione al vincolo di cui al D.M. 8 novembre 1968 relativo alla salvaguardia del territorio di Pisciotta e dei suoi ulivi.

Italia Nostra è da sempre impegnata in battaglie per la conservazione del paesaggio italiano e dei centri storici, identità del nostro paese che rende unica l’Italia nella fortunata combinazione di bellezze naturali unite all’architettura pittoresca di innumerevoli centri storici. E Pisciotta è un esempio tra i tanti, ove è grande l’attenzione della nostra associazione che guarda tutto il Cilento con particolare interesse e che ha più volte posto l’accento sul problema della tutela della costa pisciottana e del suo centro storico affacciato sul mare (che si distingue dai centri devastati e trasformati di Palinuro, Centola e Marina di Camerota). L’Associazione nazionale di Italia Nostra, su proposta delle sezioni di Salerno e del Cilento-Lucano, del coordinamento regionale della Campania e con il coinvolgimento anche della sezione di Roma ha agito con determinazione contro la miope visione di sviluppo e pianificazione avviata dal Comune di Pisciotta con la trasformazione di aree agricole in edificabili e lottizzabili.

Italia Nostra ritiene che il Mibac, con questo primo importante intervento di tutela per Pisciotta che pone l’attenzione sugli ulivi, sulle torri vicereali dette “saracene” del ‘500 e sul tracciato storico della ferrovia, rende più forte quel nuovo modello di sviluppo e turismo, anche internazionale, che già timidamente ha preso piede nell’area (albergo diffuso, tradizione, recupero) e dovrà necessariamente coinvolgere tutti gli operatori e gli abitanti nella consapevolezza di vivere e di dover salvaguardare uno dei tratti di costa unico per la sua bellezza e ricercato per la sua natura. Pisciotta non può che essere esempio del Cilento più vero e non può che perseguire uno sviluppo più simile e consono a quello dei centri di maggior successo interessati dai Parchi nazionali italiani. Forse è una coincidenza ma in contemporanea i giornali locali riportavano nella cronaca il sequestro di 12 villette abusive affiancate sulla spiaggia in un villaggio della costa di Pisciotta. Classico esempio di una incompatibile e sballata coscienza del territorio che non può esistere in un luogo ricercato proprio per l’importanza del fattore paesaggistico.

 

ITALIA NOSTRA CAMPANIA

ITALIA NOSTRA SEZIONI DI SALERNO E CILENTO-LUCANO

 

 

Flavia Corsano

Ufficio stampa Italia Nostra

Viale Liegi 33 – 00198 Roma

tel. 06-8537 2742 – Cell. 335-5344 767

ufficiostampa@italianostra.org

Italia Nostra Onlus