Nazionale

25-02-2020

Italia Nostra aderisce a M’illumino di meno

 

Per il secondo anno consecutivo Italia Nostra aderisce alla campagna lanciata da Radio Rai 2 “M’illumino di meno” sul risparmio energetico e gli stili di vita sostenibili. Quest’anno la manifestazione programmata per il 6 marzo 2020  è dedicata ad aumentare gli alberi, le piante, il verde intorno a noi. Le sezioni di Italia Nostra quindi parteciperanno con azioni di piantumazione alberi sui territori e nelle aree verdi del Paese. In particolare, dedicheremo un albero al grande ambientalista Antonio Cederna, padre della Riserva Statale del Litorale Romano e “Giusto” dell’Ambiente. Si rimanda al link: https://www.italianostra.org/millumino-di-meno-un-albero-per-il-giusto-antonio-cederna-nella-scuola-di-passoscuro-a-fiumicino-nella-riserva-del-litorale-romano/ 

La nostra adesione alla campagna è anche l’occasione per richiamare l’attenzione sulle problematiche relative all’illuminazione pubblica in Italia, in relazione agli errori compiuti negli ultimi anni e agli inutili sprechi. L’Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani dell’Università Cattolica di Milano, nell’articolo “A riveder le stelle: quanto sprechiamo sull’illuminazione pubblica” del 26 agosto 2019, ricorda che in Italia il consumo di energia elettrica pro capite per l’illuminazione pubblica è stato addirittura il doppio di quello della media europea e che il nostro paese si è posizionato con Portogallo e Spagna, tra i primi nella classifica dello spreco.

Il passaggio dalle sorgenti tradizionali al LED purtroppo non ha prodotto finora veri passi in avanti: sfruttando in modo indiscriminato le potenzialità di risparmio di questa nuova tecnologia, si sono infatti moltiplicati gli impianti e si è privilegiata la luce “fredda”, ad alta temperatura di colore, indipendentemente dal contesto e senza tener conto dei requisiti prestazionali, ottenendo risultati deludenti dal punto di vista dell’estetica, della sicurezza e degli stessi consumi.

Italia Nostra con la campagna LUCI E PAESAGGI invita a ripensare l’impiego indiscriminato della luce bianca e fredda che secondo studi accreditati disturba gli organismi viventi.  La UE ha pubblicato, nel febbraio del 2019, i nuovi GPP, (Green Public Procurement) che rivedono i criteri ambientali per l’illuminazione stradale e pubblica prescrivendo l’uso di sorgenti di luce con temperature di colore non oltre 3.000 K e di corpi illuminanti con emissione 0 verso il cielo. Prescrizioni generali adatte alle strade extraurbane e a prevalente traffico motorizzato, che peraltro nel caso dei centri urbani e in particolare dei centri storici, ricchi di emergenze architettoniche di valore storico-artistico, vanno integrate con scelte progettuali mirate, al fine di privilegiare gli aspetti che riguardano la valorizzazione e la fruizione.

Ebe Giacometti

Presidente nazionale Italia Nostra

Anna Longo (coordinatrice del Gruppo di lavoro Luci e Paesaggi)

 

Altre informazioni al link:

https://www.italianostra.org/italia-nostra-insieme-al-ministro-bonisoli-per-discutere-di-nuovi-orientamenti-per-la-qualita-dellilluminazione-pubblica/

Ecco il link alla trasmissione, al 25esimo minuto viene citata l’iniziativa di Italia Nostra Palermo che pianta 1000 alberi.

https://www.raiplayradio.it/audio/2020/02/CATERPILLAR-c8386e09-2c0a-458a-baee-de802672bcb5.html

Commenti

Commenti chiusi

Italia Nostra Onlus