News dal territorio

12-02-2019

Italia Nostra Caserta continua nell’impegno per la salvaguardia di una delle zone più belle dell’alto casertano, a vocazione agricola e paesaggistica: Teano

Il 5 febbraio scorso, in occasione della Consultazione pubblica convocata dall’Amministrazione comunale per l’elaborazione del PUC della città di Teano, la presidente della sezione di Caserta di Italia Nostra ha chiesto – tra l’altro – che nella attività di pianificazione sia tenuto nella dovuta considerazione quanto emerso nell’assemblea pubblica tenutasi il 12.12. 2018 proprio presso il Comune di Teano, sulla ipotesi di realizzazione dell’impianto di rifiuti pericolosi che la società GE.ISA vorrebbe realizzare in località Santacroce –  a ridosso di una grande area di servizio autostradale e di valenza paesaggistica.

In quell’occasione furono ampiamente segnalati i rischi oggettivi e irreversibili che un impianto di tale portata potrebbe causare sull’economia di un territorio a forte vocazione agricola, storica, turistica e archeologica.

Dopo un ampio confronto con l’Amministrazione Comunale, nella persona del sindaco dott. Alfredo D’Andrea e con i delegati delle associazioni locali presenti e con il comitato “noimp”, è stato prodotto un documento che attesta la comunione d’intenti per evitare un vero disastro ecologico nell’area e pregiudicare in modo irreversibile la principale porta d’accesso al Parco regionale di Roccamonfina.

Pertanto, Italia Nostra di Caserta continua l’impegno ad essere parte attiva e propositiva di ogni azione atta a scongiurare la realizzazione del sopracitato impianto, anche attraverso la partecipazione alla prossima conferenza dei servizi per manifestare in quella sede il proprio dissenso alla realizzazione dell’impianto.  A tal fine Italia Nostra di Caserta promuoverà una campagna di sensibilizzazione sulla tutela e la valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale del territorio teanese.

Maria Rosaria Iacono,

 presidente sezione di Caserta “Antonella Franzese”

Italia Nostra Onlus