Comunicati

21-07-2020

Italia Nostra contesta a Governo, Mibact e Mattm, la legge regione Piemonte sulle semplificazioni

La nuova normativa approvata dalla Regione Piemonte, legge n. 13/2020 avente per oggetto: “Interventi di sostegno finanziario e di semplificazione per contrastare l’emergenza da Covid-19”, seppur entro un orizzonte temporale dichiarato a termine, interviene in maniera diffusa e puntuale su un insieme di norme di natura diversa che attengono la materia urbanistica ed edilizia, accelerando e aggravando un processo di liberalizzazione che già aveva preso avvio con l’approvazione precedente di un’altra legge regionale (n. 16/2018).

Italia Nostra, prima dell’approvazione ha inviato le sue osservazioni ma queste non sono state in alcun modo recepite. L’Associazione è fortemente preoccupata da:

  • la sottrazione di ruoli e funzioni delle Soprintendenze;
  • la deregolazione edilizia all’interno di ambiti storici;
  • l’appropriazione regionale di funzioni regolatrici spettanti agli Enti Locali;
  • l’accelerazione, oltre il ragionevole, di tempistiche assegnate per l’istruttoria di procedure complesse;
  • la cancellazione di commissioni tecniche consultive;
  • la sovrapposizione e la sostituzione di normative già dettate dal testo unico per l’edilizia;
  • l’ intervenuta possibilità di derogare a norme sul rispetto delle distanze dai beni del demanio idrico, agli indici volumetrici, ai limiti delle altezze, agli standard per servizi pubblici.

Questa elencazione è solo un esempio dell’inversione legislativa che, sull’onda della dichiarata emergenza, sta modificando radicalmente e sostanzialmente l’ordinamento urbanistico ed edilizio che, pur non senza esempi di vistosi cedimenti, ha prodotto qualche segnale positivo come l’approvazione del Piano Paesaggistico Regionale. L’Associazione esprime anche  la preoccupazione che, una volta approvata la norma transitoria, questa possa di fatto essere prorogata sine die, allontanando all’infinito la concreta applicazione del Piano Paesaggistico Regionale.

Pertanto, Italia Nostra si rivolge ai Ministeri affinché intervengano a difesa del principio di tutela del paesaggio e del patrimonio storico e artistico della Nazione affermato dall’articolo 9, salvaguardando le funzioni amministrative attribuite ai Comuni sulla base del principio di sussidiarietà sancito dall’articolo 118, senza travalicare le competenze esclusive o concorrenti attribuite allo Stato a mente dell’articolo 117.

 

Ebe Giacometti

Presidente Italia Nostra

Adriana My

Presidente Italia Nostra Piemonte

 

Si allegano le osservazioni formulate in sede di consultazione per l’approvazione della L.R. n. 13/2020:

osservazioni

Commenti

Commenti chiusi

Italia Nostra Onlus