Nazionale

08-09-2015

Italia Nostra Network: un progetto di Italia Nostra… per Italia Nostra 

Il progetto “Italia Nostra Network” è stato avviato dalla Sede Centrale nel giugno 2014, su un finanziamento del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (D.G. per il Terso Settore) per mettere in rete le Sezioni di Italia Nostra e la Sede Nazionale usando le possibilità offerte dalle nuove tecnologie (piattaforma intranet).

Lo scopo del progetto è, in estrema sintesi, l’idea di modernizzare l’Associazione usando i mezzi informatici quali “strumenti del buon governo” per sfruttarne tutte le potenzialità, a partire dall’immediatezza e dalla gratuità dello scambio di informazioni. “Italia Nostra Network” permette infatti di migliorare la comunicazione interna tra la Sede nazionale e le sedi periferiche, così come tra le sedi periferiche tra loro; incentivare il dialogo tra gli attori dell’Associazione e sviluppare quindi l’aiuto reciproco nelle varie battaglie che vengono intraprese; collegare tra loro gli archivi (biblioteche, fotografie, materiale documentale) dell’Associazione, che vanno a formare un patrimonio unico in Italia assolutamente da salvaguardare e da conoscere, così come già è successo con la catalogazione della biblioteca ospitata nella Sede Centrale che è resa pubblica tramite il portale SBN Sistema Bibliotecario Nazionale; permettere di partecipare da ogni parte d’Italia a seminari o conferenze realizzati da altre Sezioni semplicemente collegandosi via internet. E queste sono solo alcune delle potenzialità offerte dalla messa in rete delle nostre Sezioni.

È stato messo a punto infatti anche l’impianto per la futura creazione di un “Osservatorio per i Beni Culturali”: è stata creata, sempre grazie al finanziamento del Ministero del Lavoro, un’applicazione per smartphone e tablet con cui cittadini italiani e stranieri potranno segnalare beni da tutelare, in pericolo o anche solo poco conosciuti, e Italia Nostra con le sue Sezioni sparse su tutto il territorio potrà estendere una rete di osservatori come punti di controllo, raccolta dati e validazione delle informazioni raccolte. Tale operazione ci permetterà di lanciare un prodotto molto innovativo, nonchè altamente appetibile per la stampa, che si potrà trasformare in uno strumento importante per la tutela da poter presentare agli organi preposti.

In questo primo anno di attività è stato portato avanti il progetto in via sperimentale grazie al lavoro e l’impegno di 11 Sezioni: Ancona, Bologna, Caserta, Genova, Messapia Ostuni, Milano, Padova, Palermo, Pescara, Sinis Cabras, Trebisacce. Sono stati testati e messi a punto i protocolli e le procedure di archiviazione dei dati relativi alle biblioteche e agli archivi delle Sezioni e sono state validate le schede per dare l’avvio all’Osservatorio per i Beni Culturali.

AVVISO

È possibile da subito allargare l’attività alle altre Sezioni che vogliono aderire alla rete, considerando che il pacchetto utilizzato Office 365 (SharePoint Online è il servizio scelto per ospitare il sito di Italia Nostra Network) può essere condiviso gratuitamente fino a 200 postazioni (quindi 1 per sede). Per informazioni contattare la Dott.ssa Irene Ortis: tel. 06 85372736 – irene.ortis@italianostra.org

(articolo a firma di Irene Ortis pubblicato nel Bollettino n. 486 – Azioni e progetti per la nostra Italia https://www.italianostra.org/azioni-e-progetti-per-la-nostra-italia-num-486/ )

Commenti

Commenti chiusi

Italia Nostra Onlus