News dal territorio

21-04-2020

Italia Nostra Udine per la giornata internazionale della Terra

Mai come in questo momento ci interroghiamo sul nostro rapporto col pianeta che ci ospita e l’occasione per riflettere sulle conseguenze di uno sviluppo che si dimostra tutt’altro che sostenibile è l’appuntamento di ogni anno, il 22 aprile, con la Giornata Mondiale della Terra, indetta dalle Nazioni Unite.

Qui in regione la celebriamo con un evento che coinvolge ad ogni edizione un numero crescente di studenti, oltre un migliaio, che si confrontano in un vero festival che tocca i più vari aspetti della materia ambientale e che quest’anno non ci è possibile realizzare. Nelle edizioni scorse Italia Nostra ha proposto assieme ad alunni delle locali scuole medie, il “Laboratorio del paesaggio” dedicato alle pinete di Lignano Sabbiadoro, dove è presente la più vasta pineta litoranea del Friuli Venezia Giulia, con qualità ambientali tali da riconoscerla quale sito di importanza comunitaria. E’ l’ultima vasta area naturale della penisola di Lignano, che rischia la totale distruzione nel travolgente sviluppo edilizio della città. Si attende infatti un progetto che rivede completamente l’area a fini turistici di diversi tipi: Hotel, villaggio e “Giardino mediterraneo”, tutte soluzioni che riteniamo incompatibili con la sopravvivenza di un ambiente che ha consentito il conservarsi di specie e habitat prioritari. Alle Autorità competenti spetterà la responsabilità di decidere sul destino di questo bene comune di valore tutt’altro che locale.

Ogni giorno di più guardiamo al nostro ambiente di vita, agli alberi in particolare, in modo diverso: ne scopriamo, con stupore, equilibri ecologici, benefici salutistici, ne percepiamo una qualche saggezza. Come a Lignano, le pinete litoranee contornano l’intera penisola italiana, non solo testimonianze della natura, ma di storia e cultura sulle quali, dalla Versilia a Ravenna, hanno lasciato il loro scritti D’Annunzio, Dante e Boccaccio, e da noi, la presenza di Hemingway. Un patrimonio di una ricchezza che potrebbe ben meritare la candidatura di sito patrimonio mondiale UNESCO, a partire da Lignano Sabbiadoro.

Udine, 21/04/2020

ITALIA NOSTRA SEZIONE DI UDINE

IL CONSIGLIO DIRETTIVO DI SEZIONE

 

Italia Nostra Onlus