Comunicati

12-10-2018

La Lista Rossa estesa ai Monumenti Verdi

Italia Nostra apre la Lista Rossa di Italia Nostra anche alle segnalazioni di alberi monumentali, in linea con le indicazioni della recente Carta di Siena. Accanto a manufatti in degrado si potrà, quindi, segnalare anche i monumenti verdi, cioè gli alberi monumentali abbandonati, malati e a rischio abbattimento che hanno bisogno di potature e cure.

“Da Presidente nazionale di Italia Nostra,” dichiara Mariarita Signorini, “ho allargato la Lista Rossa dell’Associazione anche agli alberi monumentali, proponendolo l’11 ottobre, durante la presentazione del Protocollo d’intesa tra Italia Nostra e l’Arma dei Carabinieri alla Camera dei Deputati. La tutela che non è intesa solo per esemplari eccezionali per dimensioni e vetustà, ma è da intendersi anche come impegno a tutelare alberi significativi per la popolazione, perché rappresentano un forte segno identitario delle comunità. La proposta è stata accolta con entusiasmo dall’Arma Carabinieri. Ci metteremo subito al lavoro da questa settimana per dar corpo a questa collaborazione.”

Il Corpo Forestale dello Stato ha stimato che in Italia esistono circa 22 mila piante di valore, delle quali 2.000 di grande interesse e 150 di eccezionale valore storico o monumentale. Nel corso degli ultimi anni, l’attenzione verso questi grandi testimoni del tempo è cresciuta fino all’istituzione della Giornata nazionale degli alberi (il 21 novembre di ogni anno) e l’obbligo per i Comuni di censire e proteggere le alberature storiche cittadine. In linea con queste disposizioni, il MiBACT ha recentemente istituito il primo monumento verde italiano (la Quercia delle Checche in Val D’Orcia) e le associazioni ambientaliste, i botanici e gli scienziati hanno stilato la Carta di Siena, proprio per dettare le linee guida della tutela dei monumenti verde, alla stessa stregua di una chiesa, un castello, un palazzo storico.

Per venire incontro alle tante segnalazioni da parte di sezioni e cittadini, Italia Nostra ha deciso di estendere la Lista Rossa anche agli alberi. “Ora mi segnalano la sofferenza di diverse antiche querce lungo la via Francigena,” spiega la Presidente Signorini. “Dunque faremo le verifiche opportune e prepareremo subito una scheda per proporre anche questo filare nella Lista Rossa di Italia Nostra. La Via Francigena, così celebrata anche dalle Amministrazioni e dalle varie Proloco locali, non deve essere ‘dimenticata’ per quanto concerne il suo corredo naturale e ha bisogno dell’intervento di tutti noi.” Le segnalazioni verranno vagliate e serviranno a sollecitare gli enti locali a prendersene cura.

 

ITALIA NOSTRA

 

L’ufficio stampa

Flavia Corsano

ufficiostampa@italianostra.org

Cel. 335-53344767

La “Lista Rossa” dei beni culturali in pericolo

 

Commenti

Commenti chiusi

Italia Nostra Onlus