20-11-2019

La Lista Rossa in Emilia Romagna

La “Lista Rossa” è la campagna nazionale di Italia Nostra attraverso cui vengono raccolte denunce e segnalazioni di beni comuni o paesaggi in abbandono o bisognosi di tutela, siti archeologici meno conosciuti, centri storici, borghi, castelli, singoli monumenti in pericolo. Tutti possono fare una segnalazione, scopri come su https://www.italianostra.org/le-nostre-campagne/la-lista-rossa-dei-beni-culturali-in-pericolo/

MONASTERO FRANCESCANO

Bobbio, PC, Italia

Unico esempio di convento francescano del XIII sec. in Italia settentrionale, è situato nella ridente cittadina di Bobbio, in centro storico. Attualmente in stato di abbandono. > Più dettagli

 

BASTIONE DELLE MURA MALATESTIANE A CESENA

Via Mura Porta Fiume, Cesena, FC, Italia

cinta muraria, circondata dal fossato, che ha subito nel tempo molte trasformazioni. Il totale abbandono in cui versa oggi il bastione unitamente ad altri manufatti e all’intera cinta muraria malatestiana di Cesena rischia di compromettere seriamente le sorti del bene. > Più dettagli

 

CASE MANFREDIANE

Via Manfredi, 22, Faenza, RA, Italia

Antico complesso monumentale rara testimonianza del periodo storico, tra il gotico e il rinascimento della città. Da una situazione iniziale di degrado e incuria, per mancanza di interventi di manutenzione da parte dell’ultimo proprietario, il complesso è ora pericolante e in grave stato di abbandono. > Più dettagli

 

ORATORIO DELLA SANTISSIMA TRINITÀ

Via Belvedere, Crespellano, BO, Italia

Stato di conservazione: Pessimo Accessibilità: Inaccessibile Messaggio del segnalatore: L’oratorio, situato in magnifica posizione panoramica di fronte alla Chiesa di Santa Maria Nascente, sulla collina di Pragatto, risulta bisognoso di un urgente intervento di restauro prima che l’incuria porti al collasso delle strutture edilizie, in particolare del tetto. ATTENZIONE! Segnalazione dalla APP Lista Rossa in attesa di validazione. > Più dettagli

 

ANTICO CANALE NAVILE DI BOLOGNA

Castel Maggiore, BO, Italia

Bene pubblico, di competenza della Regione Emilia Romagna, che conserva ancora otto delle dieci conche di navigazione originarie, costruite fra il 1548 e il primo decennio del ‘600 – uso attuale inaccessibile per la fitta vegetazione, le strutture sono in completo abbandono. > Più dettagli

 

VILLA MALVASIA

Via Zanardi, 449, Bologna, BO, Italia

Villa Malvasia, detto anche Casino Malvasia al Trebbo, è una villa di campagna seicentesca, sita nella prima periferia di Bologna, in stato odierno di evidente decadenza e abbandono. > Più dettagli

 

EX-CENTRALE IDRO-TERMOELETTRICA ENEL DI BATTIFERRO

Via del Navile, Bologna, BO, Italia

Stabile abbandonato dal 1965 e di cui è stato recentemente (2015) demolita la grande ciminiera, in quanto pericolante. > Più dettagli

 

PALAZZO ALAMANDINI BOLOGNETTI PALLAVICINI

Via San Felice, 22/24, Bologna, BO, Italia

Il Palazzo è il risultato di una serie di successivi interventi di edificazione e modifica sia della struttura dell’edificio sia degli apparati decorativi interni. Sul fronte di via San Felice è possibile individuare tre distinti corpi di fabbrica inglobati nell’attuale facciata da Alessandro Amadesi nel 1788. A partire da questa data ad Alessandro Amadesi, oltre agli interventi in facciata, si devono anche una serie di modifiche dell’interno tra le quali anche gli appartamenti di parata su via San Felice con la ricca ornamentazione pittorica e plastica dei saloni che si susseguono dietro la facciata principale. > Più dettagli

 

COMPLESSO DEL CHIOSTRO E TEATRO DI SAN MARTINO MAGGIORE

Via Guglielmo Oberdan, 25, Bologna, BO, Italia

il chiostro e l’oratorio appartengono alla Basilica di San Martino Maggiore, sito nel centro storico di Bologna. Il Chiostro dei Morti è l’unico visibile dei cinque chiostri dell’antico convento dei Carmelitani; dopo l’ultimo restauro del 1939, oggi necessita di un radicale intervento generale. > Più dettagli

 

PRATI DI CAPRARA

Bologna, BO, Italia

Vasta area ri naturalizzata vicina al centro urbano di Bologna. Oggi il grande polmone verde per la città, è messo in pericolo da un imponente progetto edilizio che prevede l’abbattimento di tutti gli alberi e la costruzione di un nuovo quartiere. > Più dettagli

 

CASA MARTELLI A BOLOGNA

Via delle Tovaglie, 7, Bologna, BO, Italia

Casa Martelli è un edificio risalente al XV secolo sito nel centro storico di Bologna. Fu l’antica dimora del poeta arcade Pier Jacopo Martello. l’atto di tutela richiede che l’edificio sia in parte adibito all’uso di negozi e magazzini, eventualmente aperti al pubblico e la restante parte (superiore) ad alloggi. > Più dettagli

 

COMPLESSO STATUARIO DEL MONUMENTO A CARDUCCI

Piazza Giosuè Carducci, Bologna, BO, Italia

Il Giardino Memoriale intitolato al poeta Giosuè Carducci (1835-1907) edificato, nell’area del giardino dell’ultima dimora del poeta, dallo scultore liberty Leonardo Bistolfi nel 1908 con il contributo del Comune di Bologna che consentì una felicissima armonia di integrazione tra memoria, artificio e natura. > Più dettagli

 

VILLA ALDINI A BOLOGNA

Via dell’Osservanza, 35, Bologna, BO, Italia

è una delle più importanti ville neoclassiche del Nord Italia, concepita inizialmente per Napoleone Bonaparte e poi realizzata per il Segretario di Stato del Regno d’Italia, Antonio Aldini. Attualmente è un bene di proprietà del comune di Bologna sotto utilizzato e in cattivo stato di conservazione. > Più dettagli

 

VILLA GHIGI

Via San Mamolo, 111, Bologna, BO, Italia

La villa è in stato di completo abbandono da circa quarant’anni, all’interno è stata ripetutamente vandalizzata nel corso degli anni. Il Comune di Bologna ha deciso di alienarla in quanto il suo recupero sarebbe troppo oneroso. Nel 1980, con la nascita del Centro Villa Ghigi, creato grazie all’accordo fra il Comune e diverse associazioni bolognesi – tra le quali Italia Nostra, Unione Naturalisti e WWF – fu avviata la preziosa attività didattica che tuttora viene offerta da operatori specializzati alle scolaresche di città e provincia. > Più dettagli

Italia Nostra Onlus