News dal territorio

02-10-2020

La vendita del Castello di Montiolo

Italia Nostra ringrazia la Senatrice Emma Pavanelli (M5S) per aver chiesto chiarezza in merito alla modalità della vendita del Castello di Montiolo da parte del Comune di Orvieto, che ne risulta proprietario in seguito ad una donazione. Da quanto si evince dai documenti depositati in Comune, i fondi derivanti dalla vendita serviranno a ripianare i debiti maturati in trent’anni di gestione da parte della ‘Fondazione Claudio Faina’ dell’omonimo Museo Etrusco di Orvieto. Una scelta che depaupera i beni della Fondazione nata per assicurare la gestione sostenibile del Museo e che, nel lungo termine, rischia di produrre gravi conseguenze.

Italia Nostra ha già espresso le proprie perplessità, in una nota del responsabile regionale Lucio Riccetti, sull’opportunità di vendere un cespite donato al Comune di Orvieto e destinato, secondo quanto stabilito nell’atto costitutivo della Fondazione Claudio Faina, “in perpetuo al raggiungimento dei fini di pubblico interesse del Museo Claudio Faina”. Lo stesso atto dichiara che i beni pervenuti in donazione al Comune sono da ritenersi “inalienabili e permanentemente destinati al potenziamento del Museo Claudio Faina e permanentemente in gestione della Fondazione per il Museo Claudio Faina”.

In particolare, poi, si chiedono chiarimenti sulle modalità con cui si è proceduto finora alla cessione del bene: con accordi precedenti all’apertura dell’Asta pubblica con un acquirente privato per una cifra pari alla base d’asta stessa di €830.00 e poi la messa in vendita, fin da gennaio 2020, su un sito di annunci immobiliari da parte di Grimmtuscia per €1.500.000.

Italia Nostra resta in attesa degli esiti dell’annunciata interpellanza al MiBACT della Senatrice Pavanelli.

ITALIA NOSTRA UMBRIA

 

Italia Nostra Onlus