Eventi

09-10-2011

Le domeniche culturali di Ancona: La Via Farfense nelle Marche

DI: · TAG:

9 OTTOBRE  2011


La visita ci porta sulle orme dell’Abate  Pietro che nel 898 d.c. abbandona l’Abbazia di Farfa nella Sabina laziale perchè assediata dai Saraceni e si rifugia nella Marche, dove costruisce una torre fortificata sul Colle Matenano. Nel 934 d.c. l’Abate Raffredo trasporta in quel luogo il corpo della santa martire romana Vittoria, da cui prese il nuovo nome il borgo fortificato di Santa Vittoria in Matenano. I monaci farfensi sviluppano il loro potere sul territorio circostante creando altri centri fortificati e dando particolare impulso alla agricoltura (il primitivo contratto di mezzadria del 1201) ed alla cultura (“il Ritmo di S. Alessio” uno dei primi documenti sulla lingua italiana ed il più antico documento volgare delle Marche, la 1^ parte della regola benedettina del X secolo). Nel 1357 si sviluppa il Presidato Farfense su ampie porzioni del territorio ascolano, fermano e maceratese mentre numerosi artisti operano sul territorio quali ad esempio frà Marino Angeli e Giacomo da Campli. Successivamente i territori, dopo un periodo di autonomia comunale, entrano a far parte dello Stato della Chiesa.

LOCALITA’ CHE VISITEREMO (di massima)

Il primo centro che visiteremo sarà Montelparo con le sue tre cerchie murarie e la porta del Sole con relativa torre, nonché la Chiesa di San Agostino che conserva un crocefisso ligneo policromo del XVI sec. e la chiesa  quattrocentesca di forme gotiche di  San Michele Arcangelo del XIII sec. con un affresco datato 1527.

Poi arriveremo a Santa Vittoria in Matenano, il principale centro dei Farfensi nelle Marche, ove potremo visitare il “Cappellone degli Innocenti” sulla parte più alta del paese, decorato con pregevolissimi affreschi della seconda metà del XV sec. da Frà Marino Angeli. Nella Chiesa della Collegiata di San Vittoria sarà possibile ammirare il sarcofago della santa vissuta nel III sec. d.C. e rimirare la tela di S. Ghezzi del XVII sec. Vedremo infine la “fonte del latte” presso la Madonna degli Angeli. Qui è prevista la sosta per il pranzo. Il terzo luogo che visiteremo sarà il centro fortificato di Montefalcone Appennino, che occupa strategicamente la sommità di un colle e ove andremo a vedere nel locale museo il polittico di Pietro Alamanno (1475) e la Chiesa di San Michele Arcangelo.

ASPETTI ORGANIZZATIVI

Prenotazione e versamento quota adesione obbligatoriamente entro venerdì 7 ottobre quando la sede sarà  aperta dalle ore 17 alle ore 19. La quota di partecipazione è di € 40 e comprende il viaggio in pullman e l’accompagnamento. Il pranzo sarà libero oppure, a scelta, presso un locale della zona.

Partenza da piazza Diaz ore 8.00, via Martiri Resistenza ore 8.05, Archi di via Marconi ore 8.10, Stazione FFSS Ancona, ore 8,15, Stazione FFSS Falconara Marittima ore 8.20. Rientro in Ancona per cena

_____________________________________________________

per informazioni:

Orari apertura sede : lunedì e venerdì ore 17-19, mercoledì ore 10-12

Via Bonda, 1/b  (traversa tra piazza Plebiscito o del Papa e via della Loggia),  60121 Ancona

tel. & fax  071 56307, cell. 327/8238123, email: ancona@italianostra.org sito:www.italianostra-ancona.org

Italia Nostra Onlus