Italia Nostra

Data: 13 Novembre 2014

Ancora tagli di alberi secolari nel Parco nazionale della Sila

Il piano dell’Ente Parco minaccia la Zona 1, in piena Riserva Naturale dello Stato

Oggi, giovedì 13 novembre, l’Ente Parco Nazionale della Sila ha organizzato e ospita un convegno sul dissesto idrogeologico al quale partecipano il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e, tra gli altri il Commissario per l’Emergenza Ambientale, l’Autorità di Bacino, la Protezione Civile e ovviamente i vertici dell’Ente Parco Nazionale della Sila. Proprio lo stesso Ente Parco Nazionale della Sila ha predisposto in questi giorni un piano che prevede un taglio boschivo di Pini laricio secolari e faggi proprio all’interno del Parco, in località Macchia dell’Orso, in piena riserva Naturale dello Stato e Zona 1 del Parco Nazionale in contrasto con la norma riguardante il Parco, che stabilisce che, nella Zona 1 “…l’ambiente è conservato nella sua integrità e lasciato alla sua spontanea evoluzione…”. Il bosco si trova a circa 1500 metri sul livello del mare e quindi è facilmente suscettibile di danni da neve che chiaramente, una volta che la sua struttura venisse alterata da un taglio, diventerebbero assai più probabili e devastanti.

I presidenti di Italia Nostra, Marco Parini, dell’Associazione ALTURA, Stefano Allavena, e dell’Associazione Mediterranea per la Natura, Deborah Ricciardi, due giorni fa hanno inviato una lettera alle autorità competenti in cui chiedono che l’Ente Parco revochi il progetto e che il Corpo Forestale dello Stato, proprietario della Riserva Naturale, si opponga fermamente, stante il palese contrasto sia delle norme di tutela della Riserva dello Stato che delle direttive comunitarie, in considerazione del fatto che verrebbero meno gli obiettivi di conservazione dei siti Natura 2000. La lettera è stata inviata, per competenza e conoscenza, al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare – Direzione generale per la protezione della natura, al Commissario Straordinario Ente Parco Nazionale della Sila, all’Ufficio Territoriale per la Biodiversità del Corpo Forestale dello Stato e alla Soprintendenza per i Beni Ambientali e Paesaggistici di Cosenza… (continua a leggere il comunicato)

Vai alla rassegna stampa

leggi articolo

 Altra rassegna stampa

Italia Nostra, ufficio stampa| cell. 335.1282864 | email: mariagrazia.vernuccio@gmail.com

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra