Italia Nostra

Data: 14 Ottobre 2013

Cultura, un valore per la rinascita dell’Italia

Il 12 e 13 ottobre a Fermo si sono svolti il Convegno Nazionale e il Congresso dei Soci di Italia Nostra.

Sono stati due giorni intensi, che hanno ribadito l’importanza di richiamare l’attenzione delle Istituzioni affinché valorizzazione e tutela dei beni culturali e dell’ambiente siano una priorità dell’azione di tutti i Governi, di qualunque colore essi siano. Nella meravigliosa cornice del Teatro comunale “dell’Aquila” di Fermo erano presenti oltre 350 persone, tra cui 80 giovani alunni delle scuole della zona, per seguire gli importanti interventi del convegno intitolato proprio “La centralità della cultura nell’azione di governo” (vedi il programma con le relazioni).

“Porre la centralità della cultura in un’azione di governo significa in primis valorizzare località come Fermo, fatte di storia, cultura ma anche di operatività, di artigianato, di aziende, di ingegno il vero prodotto e la vera priorità del nostro Paese. La cultura è un valore per la rinascita dell’Italia”, così ha commentato il Presidente Marco Parini.

“Partire dal rilancio dei beni culturali per progettare in modo diverso il Paese” – lo ha dichiarato il Ministro dei Beni culturali Massimo Bray intervenendo a Fermo al convegno di Italia Nostra. “In un periodo di crisi economica è proprio la cultura che può sostenere la crescita. Sono convinto la centralità della cultura possa ricostruire il tessuto di un paese ferito non solo per una crisi economica che diventa anche sociale”.

Tutela, conservazione e valorizzazione del nostro patrimonio, del nostro territorio sono motori di sviluppo eccezionali che, se gestiti da una politica lungimirante, possono creare ricchezza e lavoro. Le eccellenze italiane, il patrimonio artistico e monumentale, i musei, l’enogastronomia, la moda, il design, sono voci che nella nostro bilancio sono sempre positivi e in continuo incremento. Ciò dovrebbe far riflettere i nostri amministratori e i nostri politici. Destinare risorse al nostro patrimonio crea ricchezza per il Paese. “Ricordiamoci – ha affermato Parini – che la situazione drammatica, non solo economica ma anche sociale in cui ci troviamo, è figlia anche di un uso scorretto della ricchezza. Avere un faro, avere la convinzione che per ripartire sia fondamentale la cultura, che non è un costo, ma un valore, è un investimento per il futuro. Noi oggi da Fermo lanciamo un tema, il “new deal della cultura”. Perché non ripartire proprio da qui?”

Dopo il convegno, l’evento è proseguito al Centro Congressi “San Martino”. I soci di Italia Nostra, giunti da tutta Italia, si sono riuniti per continuare a riflettere sul tema “La tutela del territorio non è un costo ma un investimento per il futuro”. Si è quindi parlato di modelli di intervento per i beni culturali, di riuso e conservazione, di circuiti culturali, ferrovie dimenticate, di azioni da sostenere per i beni culturali, il paesaggio, l’urbanistica e i centri storici.

I due giorni a Fermo sono stati anche l’occasione per aprire le porte della città con le visite guidate alla Pinacoteca Civica, alla Sala del Mappamondo, alle Grandi Cisterne Romane e al Miti – Museo dell’innovazione e della tecnica industriale.

“Grazie a questo convegno Fermo ha ed avrà un ruolo attivo e da protagonista per la tutela dei beni culturali e paesaggistici” ha sottolinea Elvezio Serena, presidente della sezione di Fermo di Italia Nostra.

“È un incontro che l’Amministrazione ha fortemente voluto – ha sottolineato Nella Brambatti, Sindaco di Fermo – in considerazione delle tematiche affrontante. Ritengo che la città di Fermo possa avere un ruolo nella valorizzazione e nella difesa dei beni culturali. Il mio auspicio è che dal dibattito possano nascere stimoli anche per l’azione del Governo affinché intensifichi il suo impegno per il patrimonio culturale”.

Un particolare ringraziamento ai Relatori, a tutte le Autorità presenti, al Ministro Massimo Bray, al Sindaco di Fermo Nella Brambatti, al Prefetto di Fermo Emilia Zarrilli, al Vice Presidente Giunta Regionale delle Marche Antonio Canzian, al Presidente Provincia di Fermo Fabrizio Cesetti, al Presidente della Camera di Commercio di Fermo Graziano Di Battista, al Vice Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo Alfio Ripa, al Presidente della Sezione fermana di Italia Nostra Elvezio Serena e a tutti i soci volontari della Sezione.

Leggi il comunicato stampa conclusivo della Sezione di Fermo

***

Guarda il TGR Marche del 12.10.2013 (da 00:03:33)

Guarda le interviste realizzate da Mediapromoagency:

Intervista al Presidente di Fermo Elvezio Serena e al Presidente nazionale Marco Parini

Intervista al Ministro Bray

Rassegna stampa principale

Rassegna stampa completa

***

Approfondimenti:

Leggi i comunicati stampa dell’11 e 12 ottobre 2013:

Consulta i programmi degli eventi in dettaglio:

Ecco il depliant dell’evento:

Guarda alcune immagini delle 2 giornate:

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra